Martedì, 22 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Porte aperte alla "Cavarzerani": 24 richiedenti asilo si sono diplomati come falegnami

«Una possibilità per il vostro futuro». Questo, come ha sottolineato il sindaco di Udine Furio Honsell, rappresentano i diplomi di falegname - 24 in totale - che sono stati consegnati oggi ad altrettanti richiedenti asilo alla ex caserma “Cavarzerani”. «Ora si sono diplomati i falegnami - ha precisato il prefetto Zappalorto - ma sono previsti anche dei corsi per diventare elettricista o idraulico. Se qualcuno poi volesse imparare a svolgere mansioni agricole ce lo comunichi, e vedremo di organizzare anche quel tipo di formazione».

Tutto questo lo hanno imparato grazie al sostegno finanziario della Regione - rappresentata dall’assessore Torrenti -, all’impegno di Confartigianato Fvg - presente con il presidente Tilatti - e alla capacità di accogliere della Croce Rossa e della città di Udine, «una città da amare e rispettare, come fosse la vostra patria» ha sottolineato Honsell. I corsi sono stati facoltativi fino a questo momento ma, come ha puntualizzato il prefetto, «il Governo sta approvando una legge che li renda obbligatori da qui ai prossimi mesi». Un impegno che è valso la pena affrontare quindi. Un altra richiesta - in questo caso più di carattere intellettuale che fisico - arriva da Torrenti: «Noi come ente siamo soddisfatti di tutto questo lavoro, vi chiediamo solo un ulteriore sforzo, imparate l’italiano».

Si parla di

Video popolari

Porte aperte alla "Cavarzerani": 24 richiedenti asilo si sono diplomati come falegnami

UdineToday è in caricamento