Spari in strada a Nimis: l'ipotesi è quella del "tentato omicidio"

La conferma è arrivata oggi dal procuratore capo Antonio De Nicolo

Tentato omicidio. È questa l’ipotesi della Procura della Repubblica di Udine riguardo all’episodio che ha visto come protagonista il 46enne Emanuele Filippig, che ieri pomeriggio ha imbracciato uno dei fucili da caccia regolarmente detenuti e ha aperto il fuoco dalla sua abitazione verso le auto in transito lungo la strada principale del paese dei colli orientali. Lo ha confermato oggi il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo - come riporta l’Ansa -, spiegando che, per legge, la Procura dovrà attendere l'interrogatorio di garanzia davanti al gip prima di poter ascoltare autonomamente l'indagato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Procura ha predisposto oggi la richiesta di convalida dell'arresto ed è ragionevole supporre che chiederà la misura della custodia cautelare in carcere. Probabilmente l'udienza si celebrerà nella giornata di domani. «Aspettiamo di vedere cosa dichiarerà al giudice», ha spiegato il procuratore De Nicolo. Solo ad interrogatorio assunto la magistratura friulana deciderà se reinterrogare l'uomo o se disporre una perizia psichiatrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento