menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondine difettose, il grido d'allarme del sindacato di polizia

Sette quelle che si sono rotte negli ultimi mesi, tre solo nella giornata di ieri a Udine

"Abbiamo iniziato a segnalare l’anomalia delle nuove fondine in polimero che si rompono anche semplicemente entrando nell’auto di servizio nel dicembre 2018. Abbiamo risollevato il problema lo scorso ottobre all’indomani della tragedia di Trieste. Ad oggi il problema ancora non è stato risolto". E' questo il grido d'allarme ribadito nella giornata odierna dal sindacato autonomo di polizia ed in particolare dal suo segretario Nicola Tioni.

"A Udine  - continua Tioni - solo nella giornata di ieri si sono rotte tre fondine, sette negli ultimi mesi. Tutte si sono danneggiate in maniera assurda, tutte nello stesso punto ovvero nella parte che serve da aggancio tra l’arma e il cinturone. Nessuna colluttazione, nessun inseguimento: si sono rotte entrando in macchina. Figuriamoci se i colleghi avessero dovuto affrontare un soggetto esagitato o avessero dovuto sedare una rissa. Cosa sarebbe accaduto se l’arma staccandosi fosse finita per terra, se la fondina si fosse rotta ai poliziotti aggrediti a Udine, in viale Venezia, nella notte tra lunedì e martedì, dove un uomo in stato di alterazione alcolica ha ferito al volto uno di loro?"

Interrogativi che il sindacato pone da oltre un anno all’Amministrazione, invitando chi di dovere ad assumsi le proprie responsabilità, ribadendo che sono necessarie dotazioni idonee per lo svolgimento del lavoro da poliziotto, già bersaglio dai tanti balordi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento