menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente petardi né fuochi d'artificio: l'ordinanza per evitare assembramenti e fughe di animali

Il sindaco di Cervignano del Friuli Gianluigi Savino ha firmato un'ordinanza che da venerdì 18 dicembre al 6 gennaio vieta i botti su tutto il territorio comunale

Dopo San Daniele del Friuli, anche Cervignano si adegua: niente botti né petardi fino al 6 gennaio. Il primo cittadino, Gianluigi Savino, ha firmato infatti nella giornata di ieri, martedì 15 dicembre, un'ordinanza che da venerdì 18 dicembre al giorno dell'Epifania vieterà l'uso di fuochi d'artificio di qualsiasi tipo sul territorio comunale.

Il divieto di botti a San Daniele

La decisione è stata presa soprattutto per limitare il rischio assembramenti durante le feste e chi non rispetterà le regole potrà incappare in una sanzione fino a 500 euro. Con questa decisione, vengono meno anche alcune attrazioni che cartterizzavano il periodo, come i fuochi di fine anno e la pista di ghiaccio per pattinare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Allerta meteo: è rischio valanghe su Alpi e Prealpi

  • Cronaca

    Risse a Cervignano e Pavia, ferita una donna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento