Nuova rotonda ad Ovaro in uno dei punti più pericolosi della Val Degano

Il progetto andrà a modificare la viabilità della Strada regionale 355, all'ingresso sud del Comune di Ovaro, con una rotatoria dal diametro di 37 metri in sostituzione dell’attuale incrocio canalizzato

Friuli Venezia Giulia Strade ha avviato l’iter realizzativo di un’opera che interviene in uno dei punti più pericolosi della S.R. 355. Coerentemente con quanto pianificato lo scorso luglio nel corso di un incontro istituzionale dedicato alla viabilità sulla S.R. 355, è stato avviato, con la pubblicazione del bando e del disciplinare di gara, l’iter per la realizzazione della nuova rotatoria sulla Strada Regionale “della Val Degano” nel Comune di Ovaro. Il progetto, finalizzato alla messa in sicurezza dell’accesso alla cartiera Remo De Medici, all’ingresso sud del Comune di Ovaro, prevede la realizzazione di una rotatoria del diametro di 37 m in sostituzione dell’attuale incrocio canalizzato, non più adeguato alle attuali caratteristiche del traffico. In programma anche un addolcimento del dosso posto a circa 1 km a sud di Ovaro, dal quale si accede alla ex miniera di Cludinico. Verrò inoltre attuata una riprofilatura del dosso stradale per un tratto di circa mezzo chilometro.

Ciò allo scopo di rendere più agevole la percorrenza della strada regionale specialmente ai mezzi pesanti, in particolare nella stagione invernale. Il bando di gara prevede un importo di 1.970.000 euro e un termine di scadenza per la presentazione dell’offerta fissato al 30 gennaio 2018. L’opera, che fa parte di una serie di azioni di manutenzione dell’arteria dedicati principalmente alla sicurezza della circolazione, è attesa da diversi anni dalla comunità locale. Prevista inoltre per le prime settimane del 2018 la presentazione dello studio relativo a una serie di interventi sulla stessa S.R. 355, con specifiche indicazioni circa priorità, modalità di realizzazione e costi, annunciato lo scorso 28 luglio nel corso di un incontro tra gli assessori regionali a Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia Santoro, alla Protezione civile, Paolo Panontin, e all'Ambiente, Sara Vito, oltre che del presidente di FVG Strade spa, Giorgio Damiani, del direttore della Protezione civile regionale, Luciano Sulli, e dei sindaci dei Comuni di Forni Avoltri, Comeglians, Prato Carnico, Ovaro e Rigolato.

Tale progetto è il passo successivo alla conclusione dei rilievi cartografici preliminari condotto nel 2016 in collaborazione con le amministrazioni comunali. "E’ un passo fondamentale per la messa in sicurezza della S.R. 355” – è il commento di Giorgio Damiani, Amministratore Unico di Friuli Venezia Giulia Strade – “Avevo promesso che entro l’anno avremmo bandito la gara per gli importanti lavori programmati nel Comune di Ovaro. Abbiamo rispettato completamente l’impegno. L’esito della gara ci consentirà di individuare l’operatore economico cui affidare i lavori da avviare nel più breve tempo possibile".

Tale intervento si inserisce nel novero delle opere attuate da FVGStrade nel corso del 2017 di messa in sicurezza dei versanti lato strada con la sostituzione delle barriere paramassi, lavori il cui iter progettuale ed autorizzativo è stato avviato da FVGStrade anche con riferimento al Comune di Rigolato. Peraltro è in fase di completamento lo studio di fattibilità delle opere necessarie sulla S.R. 355 saranno presentate alle comunità interessate dall’attraversamento di tale arteria subito dopo le festività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "Grande soddisfazione per l'atto che da avvio all'individuazione della ditta per eseguire i lavori, auspichiamo che le procedure si svolgano nei tempi fissati in modo da arrivare al più presto all'avvio dei lavori, che è l'obiettivo primario da perseguire" ha dichiarato l’assessore alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

Torna su
UdineToday è in caricamento