menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La centrale nucleare di Krsko

La centrale nucleare di Krsko

Centrale nucleare di Krsko, nessuna anomalia dopo il sisma

A rassicurare la popolazione l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente e all'Energia Fabio Scoccimarro, attivatosi immediatamente insieme all'Arpa. La centrale dista, in linea d'aria, 174 km da Udine

"La centralina di Udine del Centro Regionale di Radioprotezione di Arpa FVG, che monitora la radioattività ambientale in Friuli Venezia Giulia, indica una situazione assolutamente regolare". 

Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente e all'Energia Fabio Scoccimarro, attivatosi immediatamente insieme all'Arpa in relazione al sisma che si è verificato stamani nella zona di Zagabria, a circa 60 chilometri dalla centrale nucleare slovena di Krsko, la quale a sua volta dista 136,5 km in linea d'aria da Trieste e 174 km da Udine. 

I controlli

Appena giunta notizia dell’evento, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa), ha effettuato la lettura delle proprie strumentazioni di misura della radioattività gamma in aria, strumentazioni attive h24. La radioattività in aria misurata dalla centralina installata presso il laboratorio di Udine è assolutamente regolare, con variazioni dovute esclusivamente alla radiazione naturale di fondo (vedi figura). Ulteriori verifiche verranno fatte nel tardo pomeriggio.

In una nota informativa SNSA segnala che il personale addetto all’impianto termonucleare di Krško ha ispezionare tutti i sistemi e le strumentazioni della centrale, senza rivelare alcuna deviazione dalle condizioni normali di funzionamento; la strumentazione di controllo non ha registrato alcun allarme. SNSA informa anche che la centrale termonucleare di Krško continua ad operare a pieno regime.

La dichiarazione

"Nessuna anomalia al funzionamento della centrale nucleare di Krsko in Slovenia è stata segnalata dalle autorità slovene", ha rilevato Scoccimarro, il quale ha ricordato che "esiste un patto bilaterale con la Slovenia in base a cui, in caso di incidenti alla centrale di Krsko, viene immediatamente avvisato l'Isin (Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare) che subito trasmette alla Regione Friuli Venezia Giulia i dati per le verifiche del caso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Migliori parrucchieri d'Italia, c'è anche un udinese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento