menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'intensa immagine dell'attore e doppiatore friulano Omero Antonutti

Un'intensa immagine dell'attore e doppiatore friulano Omero Antonutti

Morto l'attore Omero Antonutti, voce ne "La vita è bella"

L'attore e doppiatore era nato nel 1935 a Basiliano: aveva raggiunto la notorietà interpretando il padre di Gavino Ledda nel film "Padre padrone" dei fratelli Taviani

Attore, doppiatore e interprete di alcune memorabili pellicole. Omero Antonutti è morto all'età di 84 anni. Nato a Basiliano nel 1935 è diventato un grande del cinema italiano, conquistando la celebrità per l'interpretazione del ruolo del padre di Gavino Ledda nel film Padre padrone, tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Ledda e diretto dai fratelli Taviani. 

Antonutti si trovava ricoverato all'ospedale di Udine per le complicanze di un tumore con cui conviveva da tempo. Purtroppo negli ultimi giorni le condizioni di salute si sono aggravate e Antonutti nelle prime ore di oggi è spirato. Al suo fianco è sempre rimasta la moglie. 

La carriera

Antonutti era noto al grande pubblico soprattutto per la sua attività di doppiatore: negli anni prestato la sua voce a importanti interpreti internazionali (tra i quali Michael Parks, John Hurt, Omar Sharif) ed è stato la spelndida voce narrante in film come La vita è bella (1997) e Il mestiere delle armi (2001).

Tra le sue interpretazioni: Padre padrone (1977); La notte di San Lorenzo (1982); Kaos (1984); tutti dei fratelli Taviani. L'attività di Antonutti fin dagli anni settanta proseguì alternando cinema e teatro con continuità: tra i film più intensi interpretati nel cinema si ricordano Farinelli - Voce regina di Gérard Corbiau, Un eroe borghese di Michele Placido, I banchieri di Dio - Il caso Calvi di Giuseppe Ferrara e Tu ridi ancora dei fratelli Taviani. Tra le produzioni recenti, la serie televisiva Sacco & Vanzetti, N (Io e Napoleone), La ragazza del lago e, nel 2008, Miracolo a Sant'anna.

Gli esordi

Omero Antonutti, che esordì nel cinema nel 1966, è una delle figure più eclettiche del panorama artistico italiano.La sua prima parte fu l'interpretazione di un personaggio minore in Le piacevoli notti con Vittorio Gassman, Gina Lollobrigida e Ugo Tognazzi. Nel 1974 fece parte del cast di Processo per direttissima e Fatevi vivi, la polizia non interverrà, ma il suo primo ruolo di spessore è del 1977, quando venne scritturato per il ruolo del padre di Gavino Ledda in Padre padrone di Paolo e Vittorio Taviani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento