menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane famiglia intossicata dal monossido, in ospedale anche un bambino di pochi anni

A causare l'incidente sarebbe stato il sistema di riscaldamento. L'abitazione è stata posta sotto sequestro

Padre, madre e figlio sono rimasti intossicati nella notte a causa di una fuoriuscita di monossido di carbonio. I fatti sono avvenuti ieri sera, intorno alle 23.30, in via Buttrio, nella zona Sud di Udine.

A dare l’allarme l’uomo, classe 1980, preoccupato per le condizioni di salute della donna, classe ’82, che non riusciva ad alzarsi da terra. Poco dopo, sul posto è giunto il personale del 118 che ha individuato, con strumenti appositi, la presenza del gas, e ha immediatamente allertato i vigili del fuoco.

Nel frattempo lo staff medico ha messo in salvo la famiglia, tra cui un bimbo classe 2015. I tre, visto le gravi condizioni, sono stati trasportati all'ospedale di Udine e trasferiti successivamente al nosocomio triestino di Cattinara per il trattamento in camera iperbarica.

Ancora al vaglio degli inquirenti le cause di quanto accaduto, anche se si ipotizza un malfunzionamento del sistema di riscaldamento ed in particolare della caldaia posta nel seminterrato. L'abitazione, nel frattempo, è stata messa sotto sequestro per permettere ai vigili del fuoco le verifiche del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento