Martines: "Udine abbandonata dalla Lega, Ciani abbaia alla luna"

Il consigliere comunale del Pd interviene sulla vicenda dei tre migranti positivi alla ex Cavarzerani

“Tagliano i fondi per l’accoglienza dei richiedenti asilo e sperano di cavarsela con lettere ai ministri oppure con ambigui appelli agli udinesi. Non sanno che pesci prendere e l'unica soluzione è dare la colpa ad altri. Non hanno un minimo di strategia organizzativa, risposte concrete nessuna, mai". A parlare è Vincenzo Martines, consigliere comunale del Pd, in relazione alla vicenda dei tre soggetti stranieri positivi al Covid-19 alla ex caserma Cavarzerani

Inganno Lega

"Il problema della rotta balcanica non è mai stato realmente affrontato dalla Lega di Udine, che lo ha sottovalutato demandandolo alla Regione, la quale a sua volta lo ha scaricato sul Governo: la Lega non ha abbandonato la nostra terra, l'ha ingannata – prosegue Martines –. E intanto l’assessore Ciani, orfano di Salvini, abbaia alla luna. Fontanini e la sua Giunta hanno sempre rimosso il problema e ora che si fa diventa sensibile e richiede concretezza l’unica cosa che sa dire Ciani è: 'ci faremo sentire'”.

No slogan

Per Martines “solo un lavoro di reciproco ascolto tra volontariato, governo regionale e nazionale può trovare soluzioni all’altezza della situazione. Qui c'è da risolvere un problema, senza urla e senza slogan, col lavoro e l’impegno: cose che purtroppo non sono  alla portata della giunta Fontanini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

Torna su
UdineToday è in caricamento