menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mille euro sottratti dalla cassaforte, maresciallo dei CC a giudizio

L'ex comandante della stazione di Palmanova sarà processato con l'accusa di peculato: secondo le indagini, avrebbe portato via una somma di denaro depositata nella cassa di sicurezza

Un maresciallo dei Carabinieri, che nel 2012 era provvisoriamente al comando della caserma di Palmanova, sarà processato il prossimo 11 luglio per peculato. La decisione è stata presa nella giornata di ieri dal pm Marco Panzieri dopo una serie di indagini interne e accertamenti svolti anche dalla Procura della Repubblica di Udine.

Il maresciallo Mario Conforti, secondo le ricostruzioni, avrebbe sottratto mille euro in contanti dalla cassaforte di sicurezza della caserma. Una somma portata nella stazione dei Carabinieri da don Sergio Zanatta, il direttore della Caritas, che l’aveva trovata nella tasca di un abito donato precedentemente alla struttura di carità. 

Dopo un anno, di quella somma non è rimasto più nulla: i sospetti si sono concentrati subito sul maresciallo, unico custode della cassaforte in cui il denaro era stato depositato durante il suo periodo di comando.

Conforti, come spiega il Messaggero Veneto, è stato trasferito in un’altra sede e nel frattempo ha sempre respinto ogni accusa. A luglio, come detto, si difenderà in tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento