Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Centro / Largo del Pecile

Belviso: "La casta degli intoccabili è riuscita a oscurare Il Perbenista"

Dopo il provvedimento di sequestro disposto dal Tribunale di Udine non si è fatta attendere la replica del fondatore e direttore del popolare sito di cronaca, gossip e satira udinese

Le dichiarazioni di Marco Belviso sul sequestro del magazine on-line "Il Perbenista".

"Dopo anni di tentativi, di inchieste, di battaglie, di denunce e di scandali politici, la casta degli intoccabili finalmente è riuscita a fare oscurare il sito www.ilperbenista.it.

Anche questa volta ci tireremo su le maniche e con la consueta fiducia nella magistratura che noi per primi invochiamo quotidianamente attendiamo il dissequestro della nostra voce libera. Gli avvocati Andrea Castiglione e Federica Tosel sono già al lavoro; ci piacerebbe capire tante cose. Come mai, ad esempio, sul sito internet di certa stampa locale la notizia è apparsa ricca di inesatti dettagli diverse ore prima che ci venisse notificata la denuncia per diffamazione e che venisse oscurato il sito?

Sarebbe interessante in un paese democratico come il nostro che la magistratura o gli organi preposti ce lo spiegassero. È normale che il post “incriminato” risalga al 16 marzo 2011 e la richiesta di oscurare il sito sia datata 6 aprile 2013? Due anni dopo! Perché la classe politica del centrodestra non provvede ad una sana e reale opera moralizzatrice all’interno dei suoi amministratori e nominati, dopo i continui scandali nazionali e regionali, invece che querelare ed imbavagliare quella stampa indipendente, povera e libera che naviga in rete?

Ieri, nel nostro ultimo post sul Perbenista abbiamo iniziato e promesso un viaggio nelle casseforti regionali: Ersa, Turismo Fvg, Autovie Venete e Fvg Strade. Rimanete collegati a questo sito, la nostra voce sarà ancora più forte di prima."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belviso: "La casta degli intoccabili è riuscita a oscurare Il Perbenista"

UdineToday è in caricamento