Diffamazione: sotto sequestro il blog "Il Perbenista"

Il tribunale cittadino ha disposto che il popolare sito di gossip e satira politica venisse sottoposto a sequestro penale

Marco Belviso

Da stamattina "Il Perbenista", popolare news magazine on-line udinese ideato e diretto da Marco Belviso, non si vede più. E' stato oscurato dopo che il Gip Lauteri del Tribunale di Udine, su istanza del Pm Viviana Del Tedesco, ha disposto il provvedimento di sequestro penale.

Alla base della decisione della magistratura una presunta diffamazione.

LA REPLICA DI MARCO BELVISO

Da alcuni anni la testata on-line era un punto di riferimento, in particolare per quanto riguarda gli addetti ai lavori, per quello che riguarda le notizie del mondo politico locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Selvaggia Lucarelli contro il meccanico anti migranti di Plaino

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento