Maltempo in montagna, Paularo a rischio isolamento

Smottamenti, frane e cedimenti stanno mettendo a rischio la viabilità in diverse strade provinciali per Paularo, Sauris e la Val Resia. Per far fronte all'emergenza la Provincia di Udine ha già stanziato 140 mila euro

Il maltempo non concede tregua e sta mettendo a dura prova la viabilità in montagna. I problemi maggiori si registrano lungo la strada Provinciale della Val d'Incarojo che porta a Paularo. "Il cedimento di un muro di sostegno ci ha costretto a porre mano ad un intervento urgenteprecisa l'assessore provinciale alla Viabilità Franco Mattiussi – col fine di tenere aperta questa importante e unica arteria che collega il secondo comune della Carnia con il fondovalle. Stante il fatto che la vecchia strada che congiunge Paularo con la statale 52 bis, in comune di Zuglio, è inagibile dal febbraio di quest'anno, perché interessata da lavori di consolidamento da parte della Protezione civile regionale".

Problemi anche lungo la Provinciale della Val Resia per lo scalzamento di un muretto di sostegno. Ad essere prese di mira da smottamenti e piccole frane sono state anche, nei giorni scorsi, le Provinciali del Lumiei che porta a Sauris e della Val D'Arzino. Proseguono, invece, i lavori di consolidamento spondale lungo il torrente Aupa per evitare che il corso d'acqua eroda la strada Provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "Per questi primi interventi Palazzo Belgrado ha destinato la somma di 140 mila europrecisa Mattiussi -, di cui 80.000 per la provinciale della Val d'Incarojo. Ma la somma è destinata ad aumentare per completare le opere di consolidamento quando ritornerà il bel tempo". Oltre alle arterie segnalate l'attenzione ed il monitoraggio lungo le altre strade Provinciali sono costanti, per evitare che un piccolo problema, come la presenza di ramaglie, la caduta di un albero o l'ostruzione di una caditoia possa provocare danni maggiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

Torna su
UdineToday è in caricamento