Maltempo, domani ancora piogge abbondanti da mercoledì potrebbe migliorare

Ancora neve sopra i 1700 metri, strade chiuse e frane da monitorare. Nel pomeriggio oltre 200 chiamate

Foto d'archivio

Dopo il passaggio del fronte sul nord Italia giungerà aria più secca. Martedì sul Tirreno si approfondirà un'altra depressione che richiamerà correnti umide da sud verso la regione.

L'evoluzione

Martedì si prevede piogge intense ad ovest, abbondanti ad est, anche temporalesche, meno probabili a Trieste. Nevicate abbondanti oltre i 1700 sulle Prealpi, 1400 sulle Alpi con oscillazioni. Sulla costa soffierà vento da est o sud-est moderato. In serata attenuazione delle precipitazioni. Mercoledì nella notte e al mattino si prevede cielo coperto con residue deboli precipitazioni.

Corsi d'acqua 

Prosegue il servizio di piena sul fiume Tagliamento e sul Meduna. Gli scarichi degli invasi di Ravedis e Ponte Racli sul Meduna sono attualmente in diminuzione e con portata inferiore ai 300 mc/s. Alle 17 il livello del fiume Meduna all’idrometro di Pordenone Noncello ha raggiunto il picco con un valore misurato di 7,59 m superiore al valore di secondo presidio posto a 7,00 metri.

Viabilità

Chiusa al traffico la SR UD 24 “della Val Pontaiba” al km 3+650 tra Treppo e Ligosullo, la SR 465 “della forcella Lavardet e valle San Canciano” dal km 46+300 al km 46+500 in comune di Cercivento per frana in atto. Attualmenteè  in corso un sopralluogo geologico per definire gli interventi da effettuare in emergenza e per la valutazione della situazione complessiva per il futuro ripristino delle condizioni di sicurezza del versante.
Chiusa al traffico SR PN 63 “di Pala Barzana” in comune di Andreis e la SR PN 25 “di Tamai” nei pressi del rio Tamai in attesa del deflusso delle acque. A Pordenone rimangono chiuse ancora alcune vie cittadine a causa dell’esondazione del fiume Noncello. Riaperto il sottopasso ferroviario in località Fiume Veneto su SR PN 60 “delle 5 strade”.

Volontariato

Terminata la sorveglianza degli argini del fiume Tagliamento, proseguono le operazioni di taglio alberi schiantanti nel corso dell’evento e le operazioni di drenaggio degli allagamenti. I volontari impiegati nella giornata di oggi sono un centinaio di 31 comuni. Nel pomeriggio le chiamate gestite dalla SOR (numero verde 800500300) sono circa 200.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento