rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
malore / Resia

Ha un malore in malga: il gestore lo salva con massaggio cardiaco e defibrillatore

Il dono della strumentazione sanitaria alle malghe è inerente al progetto Comunità e montagna in sicurezza del Soccorso Alpino e Speleologico e dalla Federazione medico sportiva Fvg 

Lo scorso settembre erano stati consegnati a Malga Coot i defibrillatori che, probabilmente, ieri hanno salvato la vita a un uomo di 66 anni, friulano, che era andato a far visita proprio al gestore.

Il dono del defibrillatore a Malga Coot

malga coot-2

I fatti

L'uomo, un friulano di 66 anni, si è improvvisamente accasciato per un malore mentre si trovava a Malga Coot, nel comune di Resia, e il gestore, appartenente al Soccorso Alpino, dopo aver chiamato il Nue112 ha iniziato subito a praticargli il massaggio cardiaco usando anche la strumentazione ricevuta in dono lo scorso settembre come presidio sanitario. Con il pronto intervento del gestore e l'arrivo sul posto, un quarto d'ora dopo la chiamata, dell'elisoccorso regionale, non è stato necessario far salire fino alla Malga le squadre di terra della Stazione di Moggio, allertate in un primo tempo assieme alla Guardia di finanza di Tarvisio. L'intervento si  è svolto tra le 15.30 e le.16.30 e l'uomo è stato portato in ospedale a Udine.

Il dono del defibrillatore a Malga Coot

defibrillatore-3

Il progetto

Il dono della strumentazione sanitaria è inerente al progetto Comunità e montagna in sicurezza ideato dal Soccorso Alpino e Speleologico e dalla Federazione medico sportiva Fvg coordinato dalla Sores Fvg e sostenuto dalle Casse di Credito Cooperativo del Gruppo Cassa Centrale Banca: diverse malghe friulane hanno ricevuto in dono tale strumentazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha un malore in malga: il gestore lo salva con massaggio cardiaco e defibrillatore

UdineToday è in caricamento