Sanità Fvg: «Ritardi nello smaltimento delle liste d'attesa»

Pierino Chiandussi, dell'Anap Fvg chiede indicazioni precise sulla situazione in regione e i criteri utilizzati per smaltire gli arretrati

"I malati no Covid devono poter accedere alle visite e alle cure in tempi rapidi". Con queste parole il presidente dell'Anap regionale (associazione degli artigiani pensionati di Confartigianato Fvg) Pierino Chiandussi, lancia l'appello rivolto alla Regione dopo le notizie date dai responsabili delle strutture sanitarie in merito allo scorrimento delle liste d’attesa e allo smaltimento degli arretrati, causa il blocco delle non urgenze in tempo di lockdown.

Liste troppo lunghe

"All’Azienda Friuli Centrale si punta a tornare alla normalità solo a Settembre, mentre in Consiglio regionale ad un’interrogazione specifica riguardo questo tema gli esponenti della Giunta non sono andati più in là di una generale rassicurazione sull’impegno del sistema delle Aziende sanitarie a recuperare nei tempi più rapidi possibili tutte le prestazioni arretrate", riassume Chiandussi, che sta seguendo da vicino il problema per la continua sollecitazione che giunge dagli associati. "Hanno dovuto rimandare appuntamenti di controllo e visite non d’emergenza ma comunque fondamentali per mantenere un buono stato di salute e ora vivono nell’incertezza di tempi d’attesa ancora lunghi", prosegue il presidente. Da qui le precise richieste alla Regione avanzate dal presidente Anap Fvg, Chiandussi: "Rendere noti tutti i provvedimenti effettivi messi in campo per smaltire gli arretrati, verificare puntualmente l’efficienza dei percorsi individuati e, non da ultimo, chiarire quali sono i criteri con cui si sta effettuando il recupero delle visite e degli esami rimandati".

Preoccupazioni

Risposte attese e necessarie, poiché alla preoccupazione già largamente diffusa tra i pensionati per i ritardi subiti "ora si aggiunge il timore che con l’arrivo dell’estate e, quindi, delle ferie degli operatori sanitari, la situazione diventi ancora più critica, invece che procedere verso la normalizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento