menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No sigarette nei cortili delle scuole: multato studente del "Ceconi"

Il ragazzo è stato segnalato in Prefettura e dovrà pagare una sanzione dalle 25 alle 250 euro. La legge non è stata ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale, ma il dirigente scolastico non ha esitato ad applicarla

Uno studente è stato sorpreso a fumare nel cortile interno dell'istituto "Ceconi" di Udine, ed è così stato segnalato in Prefettura. Dovrà pagare al ministero delle Finanze una sanzione amministrativa che va da un minimo di 25 a un massimo di 250 euro. Si tratta della prima sanzione antifumo applicata dall’approvazione del disegno di legge Lorenzin. Come informa il Messaggero Veneto qui sta il punto perché anche se la norma non è ancora legge (è attesa a giorni la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale), i dirigenti scolastici non esitano ad appellarsi al divieto in vigore. Un divieto imposto da anni nei locali interni ed estendibile con specifico regolamento anche all’esterno degli edifici. Ma se finora non tutte le scuole si erano dotate del regolamento disciplinare, da quest’anno non esitano a farlo e a pizzicare chi non lo rispetta: studenti, personale Ata e insegnanti. Al "Ceconi" «dopo l’ennesimo avviso - conferma il dirigente scolastico, Giovanni Francois - ho dovuto ricorrere alla sanzione che prevede la segnalazione in Prefettura e il versamento della multa al ministero delle Finanze. Si tratta del primo caso dall’inizio dell’anno scolastico e speriamo anche l’ultimo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento