Colpito alla testa da un bilanciere: grave operaio di 20 anni

Un bilanciere che si trovava sulla catena per la verniciatura si è staccato, probabilmente per una manovra sbagliata, e ha colpito alla testa un giovane operaio

La Pmp Industries di Coseano

Nel corso della mattinata di oggi, venerdì 24 gennaio, un operaio di 20 anni della ditta P.M.P. Pro.Mec di Coseano, è stato colpito alla testa da un bilanciere che si trovava nella catena di verniciatura che si è sganciato dalla sede. Il giovane, trasportato nell'ospedale di San Daniele del Friuli, è stato prontamente visitato dal personale medico che gli ha diagnosticato una ferita al cuoio capelluto giudicata guaribile in sette giorni. Probabilmente l'infortunio al ventenne, originario di Pagnacco, è stato causato da un'errata manovra durante il lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Negazionista" al liceo: studente sospeso al primo giorno di scuola perché non rispetta le norme anti-covid

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • Coronovirus: il contagio non molla e Udine è la città con più nuovi casi in regione

  • Udine Sud, apre un nuovo store di abbigliamento e accessori per la casa

  • "Non siamo solo villotte e longobardi, non siamo neanche tutti drogati morti di noia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento