Cronaca

Quasi 700 mila euro in premio ai sanitari del Friuli Venezia Giulia

I soldi si sommano ai 9,4 milioni di euro già destinati agli incentivi al personale del Servizio sanitario regionale in prima linea contro il Covid

Ci sono altri 686 mila euro per l'assegnazione di incentivi al personale impegnato nel 2020 al contrasto del Covid-19. Lo ha dichiarato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla salute, Riccardo Riccardi, dopo la firma dell'accordo tra Regione, Cgil, Cisl, Uil, Fials e Fsi sull'allocazione e i criteri di utilizzo delle risorse destinate al comparto della sanità.

"Oggi vengono messi a disposizione dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina, dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale, dell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale, dell'Azienda regionale per il coordinamento della salute, degli Irccs Burlo Garofolo di Trieste e del Cro di Aviano - ha sottolineato il vicegovernatore -  queste nuove risorse che si sommano ai 9,4 milioni di euro già destinati agli incentivi per il personale del Servizio sanitario regionale con gli accordi di agosto 2020. Si tratta di un ulteriore riconoscimento a chi è stato in prima linea nella battaglia contro il coronavirus". Riccardi ha quindi spiegato che "i fondi, di origine statale, verranno messi a disposizione degli enti del servizio sanitario regionale in misura proporzionale al numero di dipendenti degli stessi e verranno poi erogati dalle singole aziende".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 700 mila euro in premio ai sanitari del Friuli Venezia Giulia

UdineToday è in caricamento