Incendio alle porte di Udine, si alza minacciosa una nuvola nera

A fuoco oltre 500 metri quadri di vegetazione nella zona di via Monte Sei Busi, dalle parti del campo nomadi. Sul posto i Vigili del fuoco di Udine e di Cividale del Friuli con 13 uomini e 3 mezzi

Una grossa nube nera si è alzata attorno all'ora di pranzo oggi nella zona di via Monte Sei Busi. Coinvolta un'area di 500 metri quadri nelle prossimità del campo nomadi. 

IL PRECEDENTE DI FEBBRAIO

Sul posto i Vigili del fuoco di Udine e Cividale, con 13 uomini e 3 mezzi all'opera complessivamente, che hanno riportato la situazione alla normalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fumo è visibile, e in alcune zone percepibile al gusto e all'olfatto, anche in città. Le cause sono da ricondurre probabilmente all'abitudine dei nomadi di bruciare detriti e copertoni d'automobile.
 

I PRIMI COMMENTI DELLE FORZE POLITICHE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Pizzerie eccellenti" in Italia, cinque le udinesi in classifica

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Grande come un campo da calcio: ha preso il mare la gigantesca chiatta "Amt Commander"

  • Boato a Pavia di Udine, mistero attorno al fenomeno

  • La tragedia: neonata muore poco dopo essere venuta al mondo

  • Studentessa universitaria trovata morta in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento