Nuove minacce per Giovanni Taormina, trovati tre proiettili nella sua auto

Il giornalista della sede Rai regionale ancora una volta vittima di un'intimidazione dopo l'episodio dello scorso aprile

La foto in cui appare Giovanni Taormina alla serata dedicata ad Alice Bros

Giovanni Taormina, giornalista Rai in forza alla sede del Friuli Venezia Giulia, di nuovo vittima di un atto intimidatorio dopo l'episodio dello scorso aprile. Questa mattina il professionsta ha trovato sul sedile della sua auto tre proiettili. La vettura era parcheggiata davanti alla sua abitazione, regolarmente chiusa. Sul posto il personale della Polizia per le indagini. I proiettili ritrovati oggi, ha fatto sapere lo stesso giornalista, sono "dello stesso calibro dell'altra volta".

Il precedente

Quattro mesi fa Taormina aveva rinvenuto sul muro di recinzione della sede Rai di Udine - in via Caratti - una busta a lui indirizzata contenente due proiettili, insieme con una foto del suo volto cerchiato e coperto da una croce. La foto era stata tratta dal nostro articolo dedicato alla serata commemorativa per Alice Bros, giovane palmarina deceduta a causa di un'overdose di eroina. Taormina appariva tra i presenti. Presentata denuncia alla Questura, il plico era stato sequestrato e analizzato dalla Polizia scientifica. Gli investigatori avevano ipotizzato che la minaccia potesse essere legata all'attività svolta dal giornalista che in passato si è spesso occupato di criminalità organizzata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 4 Ristoranti di Alessandro Borghese, ecco quali sono i locali in gara

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Guida Michelin, il Friuli Venezia Giulia si conferma con 10 stelle

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

Torna su
UdineToday è in caricamento