rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Lutto / Remanzacco / Via San Martino

Addio al Baffo di Remanzacco, fatale un malore improvviso

Inutile la corsa in ospedale in auto nella notte, accompagnato dalla moglie. Gianni Giacomello, titolare del bar “da Edy”, aveva 68 anni

Addio a Gianni Giacomello del bar da Edy di Remanzacco. L'universo delle freccette regionale è in lutto per la sua prematura scomparsa. Proprio nel locale di via San Martino, era nato il movimento agonistico, spinto dalla passione di Gianni per questo sport. Per l'uomo è stato fatale un malore che lo ha portato alla morte mentre si stava recando in ospedale in auto con la moglie, nella notte tra il 18 e il 19 gennaio.

Cosa è successo

Mercoledì sera Gianni aveva cenato con gli amici del biliardo. In tarda serata l'uomo comincia ad accusare un dolore al petto e così decide di farsi accompagnare dalla moglie in ospedale. Ma durante il tragitto da casa fino all'ospedale di Udine la situazione precipita e quando arriva al pronto soccorso non c'è più nulla da fare.

Chi era

Giacomello aveva preso in gestione il locale di Remanzaco dal dicembre 1995. Gianni e il bar da Edi sono diventati ben presto il punto di riferimento del movimento agonistico delle freccette friulane, sia steel con punta in acciaio sia soft con punta in plastica. Tanti gli atleti che si allenavano nel bar. Grande il cordoglio per la sua scomparsa, tutti lo ricordano come un uomo buono, disponibile, allegro e divertente. Prima aveva gestito un locale ad Orsaria. Era anche un grande tifoso dell’Udinese. Molti lo conoscevano come il Baffo di Remanzacco. Gianni lascia la moglie e i figli Katia e Rudi. Non è ancora stata fissata la data per ultimo saluto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al Baffo di Remanzacco, fatale un malore improvviso

UdineToday è in caricamento