Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Padre e figlio ladri di gasolio: in un mese avevano rubato circa 300 litri

L'uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari. Per il ragazzo, 17enne, è scattata la segnalazione al Tribunale per Minorenni a Trieste

Padre e figlio, ladri di carburante, sorpresi sul fatto dai carabinieri. Nei guai un 56enne residente ad Arta Terme e suo figlio 17enne che in almeno 4 occasioni, tutte avvenute nel mese di maggio, erano riusciti a sottrarre circa 300 litri di gasolio da una cisterna adibita all’approvvigionamento di mezzi di movimento terra di una ditta con sede a Paluzza

Ad accorgersi che i conti non tornavano, il titolare dell'azienda che si è così rivolto ai militari dell’Arma della locale Stazione che hanno subito avviato delle indagini sul furto. Visto che tali episodi si erano verificati tutti in fascia serale e specialmente nei fine settimana e grazie ad alcuni altri elementi identificativi raccolti nelle prime fasi delle indagini, nella serata di sabato 30 maggio i carabinieri della Stazione di Paluzza si sono appostati nel cantiere e, poco dopo l’imbrunire, hanno colto sul fatto i suddetti all’atto di asportare tre taniche di gasolio, per un totale di 90 litri, caricate poi nell’autovettura.  

Accompagnato negli uffici della Compagnia carabinieri di Tolmezzo, dopo le formalità di rito, l'uomo è stato posto ai domiciliari  nella sua abitazione di Arta Terme, in attesa di ulteriori disposizioni;  il figlio minorenne, anch’egli riaccompagnato a casa, è stata data notizia alla Procura della Repubblica al Tribunale per i Minorenni di Trieste. La refurtiva è stata restituita

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio ladri di gasolio: in un mese avevano rubato circa 300 litri

UdineToday è in caricamento