Fatture false nella Bassa Friulana, ecco come i truffatori incastrano le vittime

Il racconto di un truffato. In corso indagine della Guardia di Finanza

Viene contattato dalla banca tramite una raccomandata, che avvisa dell'accreditamento di 3500 euro a favore di una ditta che però non aveva mai presentato fattura per questa somma. È così che un piccolo imprenditore di San Giorgio di Nogaro ha scoperto che era in atto una truffa ai suoi danni, presentando poi denuncia alla Guardia di Finanza e ai carabinieri. Solo in questo modo il denunciante ha poi scoperto che il truffatore aveva già messo in atto lo stesso trucco ai danni di altri imprenditori. La ditta indagata, infatti, ha depositato fatture false a diverse banche e si è fatto anticipare gli importi dai vari istituto di credito, che poi si sono rivolti ai debitori richiedendo il pagamento. In totale i truffati dovrebbero al momento essere in otto. Il deposito delle fatture false è stato possibile perché il truffatore, almeno in un caso, aveva già svolto alcuni lavori con i raggirati. L'imprenditore truffato di San Giorgio si era rivolto a questa ditta, saldando poi regolarmente gli importi dovuti, inferiori comunque ai 3500 euro presentati con fattura irregolare. Tutta la documentazione è stata presentata alla Guardia di Finanza che sta effettuando le indagini del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Selvaggia Lucarelli contro il meccanico anti migranti di Plaino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento