Fatture false nella Bassa Friulana, ecco come i truffatori incastrano le vittime

Il racconto di un truffato. In corso indagine della Guardia di Finanza

Viene contattato dalla banca tramite una raccomandata, che avvisa dell'accreditamento di 3500 euro a favore di una ditta che però non aveva mai presentato fattura per questa somma. È così che un piccolo imprenditore di San Giorgio di Nogaro ha scoperto che era in atto una truffa ai suoi danni, presentando poi denuncia alla Guardia di Finanza e ai carabinieri. Solo in questo modo il denunciante ha poi scoperto che il truffatore aveva già messo in atto lo stesso trucco ai danni di altri imprenditori. La ditta indagata, infatti, ha depositato fatture false a diverse banche e si è fatto anticipare gli importi dai vari istituto di credito, che poi si sono rivolti ai debitori richiedendo il pagamento. In totale i truffati dovrebbero al momento essere in otto. Il deposito delle fatture false è stato possibile perché il truffatore, almeno in un caso, aveva già svolto alcuni lavori con i raggirati. L'imprenditore truffato di San Giorgio si era rivolto a questa ditta, saldando poi regolarmente gli importi dovuti, inferiori comunque ai 3500 euro presentati con fattura irregolare. Tutta la documentazione è stata presentata alla Guardia di Finanza che sta effettuando le indagini del caso.

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

Torna su
UdineToday è in caricamento