Cambio di nome, eliminate le scritte Equitalia anche a Udine

Iniziata l'operazione "simpatia". Tolte le vecchie insegne dall'immobile di via Mentana e dall'ufficio postale di viale Europa Unita. Ora si chiama più semplicemente Agenzia delle Entrate-Riscossione

Basta con la paura. E' partito in questi giorni anche a Udine, nella sede di via Mentana, il restyling del nuovo ente pubblico che dal 3 luglio scorso ha sostituito in nome "Equitalia" con un più semplice "Agenzia delle Entrate-Riscossione", istituto sottoposto alla vigilanza del Ministro dell’Economia e delle Finanze e adetto alla riscossione sull’intero territorio nazionale (Sicilia esclusa).

E' spuntato dunque anche a Udine il nuovo logo, sia sulle vetrine che sulla modulistica. E il nome "Equitalia", forse, rimarrà solamente un brutto ricordo, uno spauracchio da raccontare ai propri nipotini sostituendolo nelle storie da inventare al mostro Babau.  

Grandi adesivi bianchi hanno oscurato il vecchio nome, dove non era facile l'occultamento, e il nuovo e più "classico" logo (che ricorda quello noto dell'Agenzia delle entrate) è stato affisso sulle porte di ingresso, in maniera sobria e non più così invadente (vedi Gallery in basso). E' stata inoltre eliminata la targa "Equitalia" anche dall'ufficio postale di viale Europa Unita, dove si ritirano le cartelle e le raccomandate non consegnate; ma presto anche là sarà posta la nuova insegna della subentrata Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Le attività e i servizi degli uffici di via Mentana, però, rimarranno i medesimi, sia nelle attività di riscossione, che nei rapporti giuridici e processuali. Cambia, come detto, il nome, il simbolo, e il portale internet, raggiungibile all’indirizzo www.agenziaentrateriscossione.gov.it, anche se ancora le indicizzazioni di Google e di Pagine Bianche non risultano aggiornate. Nessuna vera abolizione, dunque, e, purtroppo, nessuna rottamazione delle cartelle esattoriali. Entrando nell’area riservata con le credenziali di accesso sarà possibile controllare la propria situazione debitoria, pagare cartelle e avvisi, chiedere e ottenere una rateizzazione fino a 60mila euro, sospendere la riscossione nei casi previsti dalla legge, richiedere il servizio di alert Sms – Se Mi Scordo, delegare un intermediario e visualizzare i documenti, anche quelli relativi alla definizione agevolata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

Torna su
UdineToday è in caricamento