menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Energia in gioco, 43 appuntamenti in città in 10 location diverse

Presente, all'inaugurazione anche il calciatore dell'Udinese Luis Muriel per rappresentare la società bianconera, quest'anno tra i partner dell'inizativa

Dai laboratori creativi agli esperimenti sulle trasformazioni energetiche, dai percorsi di scoperta delle risorse rinnovabili all’esplorazione dei fenomeni energetici attraverso il gioco. E poi  ancora letture, proiezioni, seminari ed esposizioni sempre dedicati al mondo dell’energia. Con ben 25 partner ufficiali e 43 appuntamenti in programma l’edizione 2014 di “Energia in gioco” si preannuncia ricchissima di iniziative e attività gratuite e aperte sia alle scuole sia alla cittadinanza. Alla presentazione dell’evento, avvenuta ieri, 26 novembre, a palazzo D’Aronco, è intervenuto anche il calciatore dell’Udinese Luis Muriel, presente in rappresentanza della squadra bianconera, da quest’anno partner dell’iniziativa.

La manifestazione, in programma da mercoledì 3 a sabato 6 dicembre in 10 location della città e in modo particolare negli spazi della Ludoteca comunale e dei giardini del Torso, in via del Sale, proporrà anche quest’anno numerosi appuntamenti dedicati alla promozione di comportamenti responsabili nell’uso dell’energia.

Il programma dell’edizione 2014 propone ben 43 appuntamenti dedicati alla cittadinanza e alle scuole, per conoscere il mondo dell’energia attraverso i linguaggi della scienza. I percorsi didattici sono stati appositamente studiati per diverse fasce d’età, alla scoperta del mondo dell’energia, delle fonti primarie e secondarie, delle risorse del mondo vegetale, del risparmio energetico e delle regole quotidiane per acquisire sani stili di vita. Sono ben 25 i partner del Comune nell’organizzazione delle tante attività in programma, riservate al mattino alle scuole (dalle 9 alle 12 il 4, 5 e 6 dicembre) e aperta a tutti nel pomeriggio (dalle 15 alle 18 il 3, 5 e 6 dicembre).

Tra le novità di quest’anno spicca l’adesione al progetto “One World Futbol”, l’iniziativa che renderà possibile donare 1,5 milioni di palloni praticamente indistruttibili ai ragazzi che vivono nelle zone di guerra, nei campi profughi, nelle regioni disastrate e in altre comunità svantaggiate in tutto il mondo. Partner d’eccezione sarà in questo caso l’Udinese Calcio, che mercoledì 3 dicembre alle 15 nel giardino del Torso parteciperà con i suoi giocatori alla presentazione del progetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento