menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elettrodotto, parla Serracchiani: "La Regione ha fatto il possibile"

Il presidente della Giunta regionale sottolinea l'impegno del Fvg sull'ipotesi di realizzazione dell'elettrodotto italo-austriaco Somplago-Wuermlach e il ruolo di raccordo con i Comuni interessati

"La Regione ha sin qui fatto tutto quanto era nelle sue potestà istituzionali per fare chiarezza sull'ipotesi di realizzazione dell'elettrodotto italo-austriaco Somplago-Wuermlach, svolgendo un ruolo proattivo nei confronti dei Comuni interessati, con i quali la collaborazione istituzionale non è mancata", ha ribadito oggi la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

"E non più tardi di una settimana fa la Giunta regionale, con l'assessore all'Ambiente e Energia Sara Vito, ha fatto presente ai vertici di ben due ministeri, quello per lo Sviluppo economico e quello dell'Ambiente, che le recenti decisioni austriache di bloccare la costruzione dell'elettrodotto sul versante carinziano - ha affermato Serracchiani - di fatto precludono qualsiasi possibile realizzazione della 'porzione' italiano di un elettrodotto aereo transfrontaliero sul territorio carnico".

"Stiamo dunque attendendo che giungano le necessarie informazioni d'ordine amministrativo dai due dicasteri interessati, in primis dal Mise - ha dichiarato la presidente del Friuli Venezia Giulia - nella convinzione però che per la Regione l'ipotesi di una nuova e impattante struttura energetica, nella nostra area montana, così come è stata progettata presenti delle notevolissime problematicità".

"Pertanto, se sarà necessario, chiariremo ancora le circostanze che rendono assai arduo il progetto di questo elettrodotto aereo in Carnia", ha concluso Serracchiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento