rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Centro / Viale Europa Unita

Simula di non possedere il biglietto: urla e insulti per "distrarre" gli agenti e salvare gli amici

Messa in scena improvvisata su un vagone in arrivo a Udine. Una 32enne è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale

La scorsa settimana una donna, scesa alla stazione di Udine, è stata denunciata in stato di libertà per interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale. 

IL FATTO: Tutto ha avuto inizio a Pordenone, la sera dello scorso venerdì 16 giugno, quando alcuni agenti dellla Polfer stavano svolgendo alcune attività di controllo finalizzate al contrasto dell’abusivismo a bordo dei treni in transito in regione. Gli agenti di Pordenone, non appena individuate una decina di persone prive di titolo di viaggio, hanno iniziato ad essere disturbate nelle loro operazioni. A creare scompiglio a bordo del vagone, probabilmente per evitare ai soggetti eventuali sanzioni, è stata una 32enne straniera che, in regola con il permesso di soggiorno ma con precedenti di polizia e peraltro non interessata dalle attività di controllo in atto, ha iniziato a simulare di non essere in possesso del titolo di viaggio, ad urlare e ad oltraggiare gli agenti.

La situazione si è prolungata per parecchi minuti e ha difatto interrotto il servizio ferroviario costringendo, per le proprie intemperanze, a ritardare la partenza del treno regionale 11066 delle ore 20.50 diretto a Udine di 11 minuti. Non appena giunti alla stazione di Udine, la donna è stata poi accompagnata negli uffici della Polfer dove è stata denunciata a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula di non possedere il biglietto: urla e insulti per "distrarre" gli agenti e salvare gli amici

UdineToday è in caricamento