Alla Croce Rossa Italiana 1 milione di euro da Agos e Crédit Agricole

Con questa donazione di Agos, insieme alle altre società del Gruppo Crédit Agricole in Italia, i fondi stanziati a favore della Cri salgono a oltre 2 milioni

Agos, insieme alle altre società del Crédit Agricole in Italia, ha donato un milione di euro alla Croce Rossa Italiana. Il gesto solidale vuole assicurare un aiuto concreto contro l'emergenza sanitaria in atto e garantire allo stesso tempo assistenza psicologica, sanitaria e sociale a tutte le categorie che si trovano in difficoltà.

Ospedale da campo

La donazione di Agos, insieme alle altre società del Crédit Agricole in Italia - Crédit Agricole Italia, Amundi, CA Vita e CA Assicurazioni, CA Corporate & Investment Bank, CACI, CACEIS, Eurofactor, CA FriulAdria, CA Leasing e Indosuez Wealth Management - consentirà alla Cri l'allestimento di un ospedale da campo con tutte le attrezzature necessarie. Inoltre, la donazione consentirà l'acquisto di autoambulanze e veicoli speciali per il trasporto sanitario e in emergenza, potenziando così le misure di biocontenimento e l'assistenza psicologica e sociosanitaria dei soggetti in quarantena.

Il contributo

“Agos, insieme a tutte le realtà del Crédit Agricole in Italia, in un momento così delicato per il nostro Paese, vuole dare il suo contributo in supporto alle attività di Croce Rossa Italiana – ha dichiarato Dominique Pasquier, Amministratore Delegato di Agos Ducato Spa – Con le altre società del Gruppo siamo convinti quanto sia fondamentale agire tutti insieme nell’interesse della collettività, principio che racchiude la ragion d’essere del nostro Gruppo. Un ringraziamento va alle istituzioni per l'impegno che stanno dimostrando in questi giorni, e a tutti i nostri colleghi che contribuiscono con generosità a questa iniziativa”.

Potenziare il servizio

"Grazie al contributo di Crédit Agricole - ha dichiarato il Segretario Generale della Cri Flavio Ronzi - siamo in grado di potenziare ulteriormente la nostra capacità di risposta all'emergenza Covid-19 e i servizi di assistenza domiciliare rivolti alle persone più vulnerabili. Voglio ringraziare il Gruppo Crédit Agricole in Italia per la disponibilità che ha dimostrato in questo momento così difficile. Avere il supporto di un gruppo così importante, che ha coinvolto anche i suoi dipendenti e i suoi clienti nella raccolta fondi, ci dà ancora più forza”.

Le donazioni

Quest'ultima donazione del gruppo si aggiunge alle altre iniziative finanziate nelle scorse settimane, volte a fornire un aiuto concreto per fronteggiare l’emergenza sanitaria, che portano il totale dell’impegno di Crédit Agricole in Italia per l’emergenza coronavirus a oltre 2 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raccolta fondi

Il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia ha lanciato il 4 ottobre 2019 un proprio portale di crowdfunding, CrowdForLife, che nasce come punto di incontro tra enti e associazioni no profit, in cerca di fondi per realizzare le proprie idee con finalità sociale, e chiunque aspira a sostenere direttamente i loro progetti, anche con un piccolo contributo. Enti e associazioni no profit possono proporre un progetto direttamente su www.ca-crowdforlife.it  e dare vita a una raccolta fondi che chiunque può sostenere attraverso donazioni (da 1 euro in su) che è possibile effettuare tramite bonifico o carta di credito, in forma anonima o dichiarata. La piattaforma offre una rendicontazione pubblica sia rispetto all’andamento della raccolta, sia sul successivo utilizzo del denaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento