Cronaca

Dimissioni dell'udinese Mauro Ferrari, il Cer: «Siamo stati noi a sfiduciarlo»

Dopo la notizia sulle dimissioni dello scienziato udinese Mauro Ferrari, presidente del Consiglio Europeo della Ricerca, scattano le prime polemiche

Sono passate poche ore dalla notizia delle dimissioni dello scienziato udinese Mauro Ferrari dalla presidenza del Centro Europeo di Ricerca, che già arrivano le prime smentite dell'interno dell'ente stesso.

Le dimissioni

Secondo quanto dichiarato dallo scienziato, le sue dimissioni sono legate al fatto che l'ente abbia bloccato in maniera unanime un programma scientifico per combattere il coronavirus. L'ente aveva bocciato l'idea di Ferrari di fornire agli scienziati strumenti e risorse per combattere la pandemia. Alla base del rifiuto, sempre secondo Ferrari, il principio del Cer in base al quale vengono finanziati solo progetti basati sul principio di spontaneità scientifica.

La sfiducia

Dall'altro lato, però, il consiglio dell'ente replica e smentisce le parole di Ferrari, sostenendo di averlo sfiduciato. Come si legge sulle pagine del Sole24Ore, lo stesso Cer ha pubblicato sul proprio sito un comunicato nel quale si chiarisce di aver sfiduciato lo scienziato all'unanimità già il 27 marzo scorso, chiedendo le sue dimissioni.

Le accuse

Tra le gravi accuse mosse a Ferrari, il Cer elenca una "totale mancanza di apprezzamento per la ragion d'essere del Consiglio, nonché una mancanza di impegno" per non aver partecipato a diverse riunioni, "passando invece molto tempo negli Stati Uniti". Come si legge sul sito del Cer, "il professore Ferrari ha preso molte iniziative personali nell'ambito della Commissione, senza consultare il Comitato scientifico e utilizzando invece la sua posizione per promuovere le sue idee".

Altre attività

Infine, come si legge nello stesso comunicato dal Cer, l'accusa più grave che ha portato alla decisione di dimettere lo scienziato: "il professore Ferrari è coinvolto in diverse attività esterne, alcune accademiche e altre commerciali, che hanno avuto la precedenza rispetto al suo impegno nell'ente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni dell'udinese Mauro Ferrari, il Cer: «Siamo stati noi a sfiduciarlo»

UdineToday è in caricamento