Contromano in tangenziale, trovato l'autore del folle gesto

Grazie al video di un lettore pubblicato sulla nostra testata, la Polizia stradale di Udine ha rintracciato, pochi giorni dopo l'episodio, l'autore della "bravata". Grazie alla collaborazione dei cittadini e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza è infatti possibile identificare i responsabili di tali gesti sconsiderati anche dopo l'accaduto

Le immagini della vettura in contromano

E' stato rintracciato dopo un'accurata analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianzaa a soli due giorni di distanza dall’accaduto, il veicolo che, come segnalato nei nostri articoli, percorreva la tangenziale in contromano non curante della segnaletica e soprattutto del pericolo che stava generando per gli automobilisti.

L'identificazione

Grazie alla segnalazione giunta a UdineToday e al grande lavoro svolto dalla Polizia stradale, è stato possibile, soltanto pochi giorni più tardi, individuare targa dell'automobile e relativo proprietario. L'uomo convocato dai poliziotti nei loro uffici ha dichiarato di aver imboccato la tangenziale contromano “inavvertitamente perché preoccupato per l’imprevisto occorsogli al veicolo”.

2-35-9

Il fatto

Tutto accadde nella giornata del 2 marzo intorno alle 13, lungo la tangenziale ovest nei pressi di Basaldella. L'autovettura, una Seat Ibiza di colore rosso, entrata per un’avaria al veicolo nell’area di servizio lungo la tangenziale sud poco prima dello svincolo della rotonda di Paparotti, è uscita poi dal distributore attraverso la corsia d'ingresso all'area, imboccando la tangenziale nel senso contrario a quello di marcia.

Il conducente ha percorso quindi contromano alcuni chilometri  in contromano imboccando dapprima lo snodo per l’A/23 e proseguendo poi la sua folle corsa in direzione Udine nord. Fortunatamente nel lasso di tempo trascorso, nonostante la grande distanza percorsa e l’ora di punta, la manovra non ha avuto conseguenze disastrose seppur costituendo grave pericolo per i veicoli che hanno incrociato la sua marcia.

Il conducente verrà ora segnalato all’Ufficio competente che avvierà una procedura di ritiro della patente.

Le segnalazioni

L'identificazione è stata possibile anche grazie alla collaborazione dei cittadini, come riporta in una nota la Polizia stradale di Udine, che hanno prontamente segnalato l'accaduto.

Episodi, questi, prosegue la Polstrada nella nota, i quali responsabili sono rintracciabili e identificabili anche giorni dopo l'episodio stesso e che vanno incontro a pesanti sanzioni, non solo per aver trasgredito al codice della strada, ma soprattutto per il gravissimo pericolo generato. Fondamentale quindi, ricorda Polstrada, la segnalazione al numero unico per le emergenze 112 che grazie a tali allerte è in grado di scongiurare le pesanti conseguenze di un incidente sulle strade ad alta velocità di scorrimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento