Conte chiama Fedriga, il Governo vicino al Fvg

Ci vorranno mesi per il ripristino di strade ed elettricità. Pronti a mettere in campo ogni misura necessaria per dare risposta, nei tempi più brevi, alle migliaia di cittadini colpiti dal maltempo. Salvini: "Grazie a tutti i soccorritori"

Dopo il maltempo che ha messo in ginocchio il Friuli, ieri sera è arrivata anche una chiamata da Roma. “Il premier Giuseppe Conte mi ha contattato poco fa per manifestare la vicinanza, sua personale e del Paese tutto, al Friuli Venezia Giulia a seguito dei gravi danni causati dall'ondata di maltempo". Lo rende noto il governatore Massimiliano Fedriga.

"Il Governo - fa sapere Fedriga - si è a tal proposito impegnato a mettere in campo ogni misura necessaria per dare risposta, nei tempi più brevi, alle migliaia di cittadini colpiti in questi lunghi giorni di agonia per l'intera comunità regionale."

"Proprio a tal proposito - conclude il governatore - il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha voluto essere informato sulla situazione in essere, al fine di avere un quadro complessivo degli interventi da effettuare".

Salvini: "Grazie a tutti i soccorritori"

Nessuna vittima, ma rischia di essere pesante il bilancio dei danni a causa del maltempo in Friuli Venezia Giulia. Una delle principali criticità ancora in essere - segnalano dal Viminale - è il crollo di tralicci e ripetitori, che è attualmente compensata dalla messa in uso di numerosi generatori. Secondo le prime stime, il completo ripristino sia delle linee elettriche che della viabilità richiederà mesi. Le zone più colpite sono state le Valli del Friuli (Valle del But,del Degano e d'Incarojo) e del Pordenonese (in particolare la Valcellina con i Comuni di Claut, Barcis ed Erto), nonché la costa (Lignano, Grado, Monfalcone). "Ringrazio per l'ennesima volta le Forze dell'Ordine e tutti i soccorritori, abbracciando questa straordinaria Regione: parliamo di una terra famosa anche per la capacità di reagire di fronte alle difficoltà", ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, assicurando "grande attenzione" e l'impegno per assumere almeno 8mila donne e uomini in divisa".

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento