In coda dall'alba per il concerto di Tiziano Ferro

Attesi oltre 20mila fan stasera per la data zero del Tour di Tiziano Ferro che torna dopo 13 anni a Lignano. Le immagini e la piantina con gli accessi e i parcheggi del Teghil

"Potremmo Ritornare" canta nel 2016 Tiziano Ferro, che a Lignano ritorna questa sera 13 anni dopo dopo il suo primo tour nella città balneare friulana con "Perdono".

Anche questa sera come in quel lontano 2004, le temperature bollenti non hanno fermato i giovani, giovanissimi e i meno giovani in attesa per il concerto di Tiziano Ferro questa sera allo stadio Teghil di Lignano.

In coda nel parcheggio già dalle prime luci dell'alba, sono accorsi, qualcuno anche già dalla sera prima armato di tenda e sacco a pelo, per potersi "accaparrare" un posto in prima fila nel prato antistante al palco.

Dalle 11.00 di questa mattina inoltre, si sono aperte le porte della biglietteria di Viale Europa 142 per permettere ai fan di ritirare i propri ticket d'ingresso preacquistati, per un concerto che ha fatto registrare quasi il tutto esaurito.

Misure antiterrorismo al concerto di Tiziano Ferro

La data zero del Tour di Tiziano Ferro infatti porterà, entro questa sera nella località balneare friulana, oltre 20mila persone che assisteranno al concerto titolato "Il mestiere della vita" dove si alterneranno gli ultimi pezzi del noto cantante con i suoi più grandi successi del passato.

L'apertura dei cancelli è prevista per questo pomeriggio, insieme ad essa anche i numerosi controlli su zaini e borse con metal detector per assicurare la sicurezza durante lo svolgimento del concerto.

Nel frattempo il cantante, ha fatto recapitare a sorpresa ieri sera una trentina di pizze ad asporto alle sue fan: una sorpresa molto gradita che sicuramente verrà ripagata questa sera con canti e balli in tutto lo stadio.

PARK TIZIANO-2

Fila Tiziano Ferro

Fila Tiziano Ferro 3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

Torna su
UdineToday è in caricamento