Cagnolino scomparso da un mese, trovato in una forra e salvato

L'intervento che ha messo in salvo il piccolo Titti, a Lauco, è stato messo a segno dai Vigili del fuoco

I vigili del fuoco assieme a Titti

Scomparso da casa da un mese, è stato ritrovato sano e salvo in una forra. La storia è quella di Titti, un cane di proprietà di un agricoltore di Lauco. In zona Vinaio delle persone, da alcuni giorni, segnalavano dei lamenti. Sono così intervenuti i Vigili del fuoco, che identificato il punto hanno notato la presenza di una forra sul torrente Vinadia profonda una trentina di metri. All’interno c’era Titti, finitoci con tutta probabilità in maniera accidentale. 

Il recupero 

Sono quindi iniziate le operazioni per mettere in salvo Titti, con l’aiuto di due operatori specializzati del nucleo Saf - speleo alpino fluviale - che si sono calati con una corda all’interno della cavità, in una parte di difficile accesso, recuperando il cane e riconsegnandolo al proprietario, arrivato sul posto assieme al veterinario. 


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento