menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In mezzo alla strada armato di coltello: arrestato uomo in preda alla disperazione

Minacciava di uccidersi dopo aver subito il furto di uno smartphone. Fermato dalla Volante di Udine un giovane pakistano

Arrestato un giovane richiedente asilo, ospite della Cavarzerani, trovato venerdì scorso alle 14 in mezzo alle due carreggiate di via Cividale armato di coltello e in stato di collera. E' questa la situazione che si sono trovati alcuni agenti della Volante dopo la richiesta di aiuto giunta dalla centrale. 

L'intervento

All'arrivo degli operatori la situazione era apparsa subito particolarmente delicata: il soggetto si trovava in mezzo alla strada circondato dagli operatori della Croce Rossa, agitando un coltello e minacciando di uccidersi se non gli fosse stato restituito il suo smartphone. Né i convincimenti del personale medico, né le persuasioni dei mediatori culturali sono però riusciti a placare la disperazione e la rabbia dell’uomo, originario del Pakistan, convinto di essere rimasto vittima di un furto da parte di altri ospiti della sede di accoglienza. Riuscendo a scavalcare i cancelli, si era posizionato in mezzo alla carreggiata di via Cividale, sempre molto trafficata, in una situazione di pericolo per se stesso e per tutti coloro che mediavano con lui per arrivare ad una risoluzione della problematica. Ed è stato proprio nell’attimo in cui il giovane pakistano si scagliava contro un poliziotto, che l'agente, con una perfetta tempistica, ha neutralizzato l’individuo utilizzandi lo spray al peperoncino in dotazione alla Polizia di Stato. Il fastidio al volto, provocato dalla sostanza, ha reso così inoffensivo il 28enne, permettendo così agli agenti di immobilizzarlo e successivamente di accompagnarlo presso gli Uffici della Questura. 

L'arresto

Il richiedente asilo è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato per porto abusivo di arma da taglio. Il soggetto è stato poi sottoposto al procedimento per direttissima con l’esito della convalida dell’arresto e remissione in libertà, in attesa delle valutazioni riguardanti ulteriori provvedimenti a suo carico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento