Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

"Aquileia madre culturale di Udine", appello bipartisan al Consiglio comunale

Appello del ricercatore udinese di origine romana Alfredo M. Barbagallo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

In data 15 giugno 2018 lo studioso e ricercatore udinese di origine romana Alfredo M. Barbagallo, autore di pubblicazioni di settore storico, ha inoltrato un Appello formale indirizzato al Sindaco ed alla Giunta del Comune di Udine ed individualmente all’intera amministrazione comunale. Se ne riporta dichiarazione.

"Ho ritenuto, dopo attenta e misurata valutazione personale e costante confronto con i collaboratori di ricerca, di inoltrare all’amministrazione comunale di Udine un preciso appello di studio rivolto a Sindaco e Giunta ed a tutte le forze politiche cittadine presenti in Consiglio. In esso ho comunicato come sia mia valutazione l’emergere, dal complesso dei dati storici sulla Aquileia di epoca antica e medioevale, di dati innovativi di interesse assolutamente particolare. Ritengo che il loro possibile significato possa determinare, nello sviluppo del confronto di studio, conseguenze complessive sull’intero comparto di turismo culturale dell’area regionale. Non vi è interesse alcuno su ciò da parte mia a speculazioni o personalismi.

Mi metto quindi a libera e gratuita disposizione delle autorità di ricerca scientifica, degli storici e delle comunità civili territoriali perché queste ipotesi siano accuratamente comparate e valutate, come ormai da anni domando inutilmente ed in particolare al mondo ecclesiastico di ricerca. Aquileia è la madre culturale di Udine. Che i giovani udinesi e friulani possano ricevere dalla sua storia millenaria anche pane e lavoro, per un turismo di qualità che ne arricchisca anche le doti personali, è questione addirittura centrale. Ma il dibattito storico significa già turismo di qualità. E questa mia attuale richiesta di chiarimento, condivisa negli anni da sodalizi culturali cittadini del valore del Club Unesco di Udine e del Fogolar Civic, si estende doverosamente quindi ora da parte mia all’amministrazione municipale di nuovo insediamento. Udine può avere la forza ed il ruolo di domandare ed imporre ad istituzioni ormai inerti lo sviluppo quindi di un dibattito culturale che riguardi le radici stesse della propria grande storia. Trovi da essa anche la volontà di farlo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aquileia madre culturale di Udine", appello bipartisan al Consiglio comunale

UdineToday è in caricamento