Torna l'allerta meteo, la tregua dal maltempo sta per finire

La Protezione Civile lancia un nuovo stato regionale di allerta giallo: i fiumi potrebbero tornare a straripare e c'è pericolo valanghe

Un'immagine del Parco del Cormor di Simone Ellero

Tirate nuovamente fuori gli ombrelli, che stasera torna la pioggia. E domani, martedì 19, le precipitazioni si faranno intense ad ovest, abbondanti ad est, anche temporalesche, meno probabili a Trieste. Le nevicate saranno abbondanti oltre i 1700 sulle Prealpi e sui 1400 sulle Alpi con oscillazioni. Sulla costa soffierà vento da est o sud-est moderato. Durante la serata ci sarà un'attenuazione delle precipitazioni. Mercoledì 20, nella notte e al mattino, il cielo sarà coperto con residue deboli precipitazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pericolo per i corsi d'acqua e per le valanghe

In considerazione delle piene in esaurimento sul fiume Meduna e sul fiume Tagliamento e dei dissesti e allagamenti verificatisi nei giorni scorsi si prevedono: innalzamento dei corsi d'acqua di pianura e di risorgiva, possibili locali situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, fenomeni di instabilità dei pendii con interruzioni della viabilità, problematiche connesse alla neve nelle zone interessate. Il pericolo valanghe sarà di grado 4 sulle Alpi, con possibile interessamento della viabilità oltre i 1400 m di quota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • Si aggravano le condizioni di Gianpiero: "la malattia ha continuato il suo lavoro"

  • Coronovirus: il contagio non molla e Udine è la città con più nuovi casi in regione

  • Studentessa universitaria trovata morta in casa

  • È arrivata la neve: vento e aria fredda hanno abbassato drasticamente le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento