Torna l'allerta meteo, la tregua dal maltempo sta per finire

La Protezione Civile lancia un nuovo stato regionale di allerta giallo: i fiumi potrebbero tornare a straripare e c'è pericolo valanghe

Un'immagine del Parco del Cormor di Simone Ellero

Tirate nuovamente fuori gli ombrelli, che stasera torna la pioggia. E domani, martedì 19, le precipitazioni si faranno intense ad ovest, abbondanti ad est, anche temporalesche, meno probabili a Trieste. Le nevicate saranno abbondanti oltre i 1700 sulle Prealpi e sui 1400 sulle Alpi con oscillazioni. Sulla costa soffierà vento da est o sud-est moderato. Durante la serata ci sarà un'attenuazione delle precipitazioni. Mercoledì 20, nella notte e al mattino, il cielo sarà coperto con residue deboli precipitazioni.

Pericolo per i corsi d'acqua e per le valanghe

In considerazione delle piene in esaurimento sul fiume Meduna e sul fiume Tagliamento e dei dissesti e allagamenti verificatisi nei giorni scorsi si prevedono: innalzamento dei corsi d'acqua di pianura e di risorgiva, possibili locali situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, fenomeni di instabilità dei pendii con interruzioni della viabilità, problematiche connesse alla neve nelle zone interessate. Il pericolo valanghe sarà di grado 4 sulle Alpi, con possibile interessamento della viabilità oltre i 1400 m di quota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I locali udinesi da "birra e panino": ecco la nostra selezione

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • In onda stasera su Rai1 il film di Oleotto girato a Udine

  • Muore a soli 43 anni un ispettore capo della Polizia locale

Torna su
UdineToday è in caricamento