Autunno, oltre alle foglie cadono i capelli? Ecco come limitare i danni

Durante il cambio di stagione è più facile perdere i capelli: ecco come capire se ne perdete troppi e quali facili rimedi adottare per affrontare il problema

L'unica cosa che ferma la caduta dei capelli è il pavimento. Con questa battuta molti uomini nascondono in realtà un problema che, spesso, è fonte di imbarazzo. Eppure la perdita di capelli è un fenomeno molto comune che si verifica prevalentemente in due stagioni. La primavera e l'autunno, infatti, contribuiscono in maniera diversa ad accelerare il fenomeno della perdita di capelli, prevalentemente tra la popolazione maschile, ma non solo. Ma perché in particolare in questi periodi dell'anno? La risposta sta nelle ore di luce solare, nei cambi di temperatura e nelle condizioni climatiche. Anche lo stress contribuisce notevolmente a questo fenomeno. Chi non lo è, infatti, di rientro al lavoro dopo le ferie estive? Magari dopo aver passato un lungo periodo al mare dove cloro, salsedine, sole e vento sono altri fattori importanti che influiscono sul ciclo vitale della capigliatura?


I rimedi a questo problema, spesso inevitabile e che colpisce tantissime persone, comunque, ci sono. Ecco una breve guida per affrontare questa “perdita”, quali le cause stagionali e i rimedi da porre.

Perché si perdono i capelli?

Una risposta sicura a questa domanda non esiste, anche se, oltre alle cause stagionali, ci sono altri motivi per cui ci troviamo con il pettine pieno di capelli. Tra questi, in particolare tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, il nostro corpo reagisce alla variazione di luce modificando sia la produzione di melanina, l'ormone coinvolto nel processo di regolazione luce-buio, ma anche di melatonina, l'ormone che regola il nostro stato sonno-veglia. Sullo stress per il ritorno ai ritmi frenetici dopo la pausa estiva abbiamo già detto, ma va considerato anche il ciclo di vita del capello stesso. Durante il cambio stagione, infatti, si perdono per lo più i capelli nella loro fase telogen, ovvero la fine del ciclo di riscrescita. In questo momento il capello di trova ancora nel follicolo pilifero, ma le sue attività vitali sono completamente cessate. Non dimentichiamo poi i fattori legati all'eredità genetica o agli squilibri ormonali.

Quanti capelli perdiamo normalmente?

Ogni persona perde circa tra i 50 e i 100 capelli al giorno, anche se durante i cambi di stagione questa quantità tende ad aumentare e dura circa tra le 4 e le 6 settimane. Niente paura se tutto questo avviene in modo uniforme sulla superficie. L'allarme, invece, scatta se la perdita di capelli avviene a chiazze. In questo caso è bene rivolgersi a un dermatologo perché potrebbe trattarsi di alopecia o di un'altra patologia.

Come riconoscere un capello stressato

Per capire se, oltre a noi, anche i capelli sono stressati basta osservarli attentamente, analizzandone l'aspetto. I capelli danneggiati, infatti, sono schiariti, a causa dell’ossidazione della melanina causata dalle radiazioni solari, stopposi, per colpa delle scaglie che si sollevano per la carenza di cemento intercellulare, e tendono a spezzarsi con facilità. E questo perché le catene di cheratina all’interno della corteccia sono danneggiate. Un altro semplice test è quello di provare a tirare un capello: se si rompe vuol dire che è devitalizzato e che avrà bisogno di ulteriori attenzioni.

I rimedi contro la caduta dei capelli

Capito il perché i capelli cadono, è giunto il momento di pensare a quali rimedi possono essere messi in atto per attenuare questo fenomeno. Tra i migliori toccasana per affrontare la caduta stagionale dei capelli c'è un'alimentazione corretta e l'uso di integratori specifici, l'uso di trattamenti topici e, non da ultimo, il cercare di non stressare il nostro cuoio capelluto oltre il normale. Vediamo nel dettaglio cosa e come fare.

Seguire un'alimentazione corretta e assumere integratori specifici

Mangiare sano è un imperativo che vale sempre. Fa bene alla salute e quindi anche ai nostri capelli. È fondamentale quindi garantire l’assunzione di tutti gli elementi fondamentali prediligendo una dieta varia ed equilibrata. In particolare, aminoacidi, oligoelementi, minerali e vitamine risultano fondamentali per la salute dei capelli. Ecco dunque che alimenti come pesce, carne, cereali, legumi, frutta secca, latte, funghi, broccoli e cacao sono senz'altro utili. In caso di gravidanza, ma anche in tutti gli altri casi in cui ci siano delle gravi carenze, può essere utile ricorrere a integratori alimentari di vitamine, in particolare quelle del gruppo B, ma anche C e D, così come minerali, soprattutto ferro e zinco, e acidi grassi essenziali Omega-3.

Trattamenti topici

Per nutrire, rinforzare e riparare i capelli, rendendoli così più forti e per stimolarne la crescita ci sono molti ottimi rimedi naturali da realizzare facilmente a casa. Utilissimi sono l'impacco a base di semi di fieno greco e la maschera nutriente a base di avocado, che si ottiene frullando la polpa del frutto e tenendola in posa per circa mezz'ora prima di fare il solito shampoo. Rilassa il corpo, ma che i capelli, inoltre, un bel massaggio sul cuoio capelluto, così da riattivare la microcircolazione, migliorare l'afflusso di sangue e aumentare il nutrimento che arriva ai follicoli. Per raggiungere lo scopo, con le dita aperte a rastrello, dalla nuca verso la sommità del capo, muovete i polpastrelli in modo circolare esercitando una lieve pressione.

Evitare di stressare i capelli

Se già di per sé stesso, l'autunno è un periodo stressante per i capelli, evitate in particolare in questa stagione di ricorrere a stirature, permanenti e tinte, a meno che il colore non si limiti a un ritocco della ricrescita o a un riflessante leggero. Inoltre sono sconsigliate anche piastre e arricciacapelli, così come il phon alle temperature più alte. Anche legare troppo spesso e troppo stretti i capelli è da evitare. Una tensione eccessiva a cui il capello viene sottoposto, infatti, può causarne la caduta. Consigli validi anche per tutte le stagioni sono poi quelli di dormire a sufficienza e di evitare il fumo e lo stress eccessivo. Sembra impossibile, ma con un minimo di buona volontà ce la farete. I vostri capelli vi ringrazieranno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Lutto nel mondo della politica, addio ad Andrea Simone Lerussi

  • Vaccino anti Covid-19, ecco il piano del Friuli Venezia Giulia

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento