In 24 ore 5mila richieste di tampone: i friulani di rientro dalla Croazia rispettano l'ordinanza

Super lavoro del Servizio sanitario regionale, che sta gestendo una grande mole di lavoro: il vicegovernatore Riccardi assicura che sarà potenziato

I Dipartimenti di prevenzione delle Aziende hanno ricevuto solo in 24 ore oltre 5 mila richieste di tamponi: il Sistema sanitario regionale sta organizzando le risposte che cercherà di assicurare nel minor tempo possibile.

Lo assicura il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute e Protezione civile Riccardo Riccardi, in merito alla gestione delle richieste di coloro che devono essere sottoposti a tamponi obbligatori in rientro da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, rendendo noto che è massimo l'impegno di tutti per ridurre i tempi di attesa. Il vicegovernatore chiarisce che "è in via di organizzazione un sistema che ha visto a causa dell'ordinanza del ministro della Sanità soltanto due ore di preavviso nella settimana di Ferragosto".

I numeri da contattare

Il consiglio a tutti è di contattare prima i Dipartimenti di prevenzione attraverso la mail:
ASU FRIULI CENTRALE - Udine covid19.prevenzione@asufc.sanita.fvg.it;
ASU FRIULI CENTRALE - Gemona del Friuli segr.dip@asufc.sanita.fvg.it;
ASU FRIULI CENTRALE - Latisana/Palmanova infettive.bassafriulana@asufc.sanita.fvg.it;
ASU GIULIANO ISONTINA -infettive.profilassi@asugi.sanita.fvg.it;  
ASU GIULIANO ISONTINA - Trieste profilassi.dip@asugi.sanita.fvg.it;
AS FRIULI OCCIDENTALE - Pordenone covid19.segnalazioni@asfo.sanita.fvg.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui siti delle aziende è disponibile anche il modulo che richiede informazioni per conoscere lo stato di salute dei turisti che rientrano dall'estero e per poterli contattare. Eventuali domande di approfondimento potranno essere poste al numero verde della Protezione civile 800500300.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento