Volley

Libertas Martignacco, parla coach Gazzotti: "Ci serve ancora più continuità di rendimento"

La Pool Promozione di A2 è cominciata con una sconfitta contro Brescia e purtroppo anche con l'infortunio di Sara Cortella

L’inizio non è stato dei migliori, ma si sapeva che la trasferta di Montichiari contro la temibile Millenium Brescia non sarebbe stata delle più semplici. L’Itas Ceccarelli Martignacco è stato già costretto a leccarsi le ferite, ma non ha affatto sfigurato contro le avversarie lombarde.

Coach Marco Gazzotti ha così commentato il debutto delle friulane nella Pool Promozione di A2: “Il pensiero sulla partita, al di là del risultato, è purtroppo influenzato dall’infortunio di Sara (Cortella, ndr). Non ci voleva. Infortuni così gravi son sempre brutti da digerire, e poi eravamo già abbastanza contati. La partita l’abbiamo giocata, a tratti, alla pari con loro, soprattutto nel primo set, che è stato quello che forse ha indirizzato tutto l’incontro. Però devo dire che loro han giocato molto bene; noi, anche se in emergenza, abbiamo fatto delle buone cose, ma siamo stati meno qualitativi di loro. Abbiamo avuto qualche prestazione sotto tono da parte di alcune giocatrici che, di solito, ci trascinano: per loro, magari, non è stata la giornata migliore”.

Il tecnico ha poi analizzato gli aspetti da migliorare: “C’è stata una bella reazione nel terzo set, ma mi sento di dire che la vittoria di Brescia non è in discussione, hanno giocato meglio. D’altra parte, sappiamo che in questa Pool promozione incontreremo squadre sempre molto qualitative. Il livello si è alzato e per competere dobbiamo stare al passo con le altre formazioni, dobbiamo avere una continuità di rendimento che a volte abbiamo: in questa occasione meno. Fondamentalmente, comunque, abbiamo fatto una discreta partita. Ovvio, il risultato non ci ha premiato, ma ho poco da imputare alla squadra e al gruppo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertas Martignacco, parla coach Gazzotti: "Ci serve ancora più continuità di rendimento"
UdineToday è in caricamento