rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Volley

A2: Martignacco sfiora la rimonta con Montecchio e porta a casa un buon punto

Sotto di due parziali, le friulane hanno avuto la forza di replicare nel corso di un match dai punteggi "esagerati"

La Itas Ceccarelli Group conquista un punto prezioso a Montecchio. Nell’ottava di ritorno del girone B della vivo serie A2 femminile, Martignacco alza bandiera bianca solamente al quinto set (35-33, 25-19, 29-31, 19-25, 15-12) al termine di una vera e propria maratona durata 2 ore e 20 minuti. In avvio coach Gazzotti (che è sempre senza Carraro e Barbagallo) sceglie Ghibaudo in palleggio, Rossetto opposto, capitan Pascucci e Milana in banda, Mazzoleni e Modestino al centro, Tellone libero.

Il primo set è una battaglia che l’Itas Ceccarelli Group sembra avere perso, poi vinto e poi perso definitivamente. Montecchio mette le due mani sul manubrio (14-10) e le mantiene con sicurezza fino sul 21-17. La Libertas accorcia (21-18), coach Gazzotti schiera Cortella per capitan Pascucci e la romana risponde presente con un ace (21-19). Mazzoleni mura (22-21). Sul 24-23 torna Pascucci per Cortella e Milana annulla il primo set-point con un ace. Modestino dà il vantaggio alle ospiti (25-26) e l’Itas Ceccarelli Group a sua volta si costruisce una serie infinita di set-point fino sul 34-33 quando Gazzotti inserisce Eckl per Modestino e proprio l’altoatesina purtroppo scaraventa out il pallone del possibile 35 pari. Montecchio va sull’1-0 (35-33).

L’Itas Ceccarelli Group (col ritorno di Modestino al posto di Eckl) parte bene nel secondo parziale (0-2, 1-3, 2-4) che almeno in principio viene contraddistinto da numerosi errori in battuta di qua e di là. Ghibaudo, tuttavia, dipinge l’ace del 3-7, ma da quel momento Martignacco accusa un black-out. Montecchio produce un break di 11-4 e sale sul 14-11, mentre Cortella torna per capitan Pascucci. Le venete provano l’allungo (16-12, 18-14). Coach Gazzotti punta di nuovo sulla sua capitana al posto della romana, però la musica non cambia. Montecchio scappa via (21-14) ed è lo strattone decisivo. Le venete vanno sul 2-0 grazie al 25-19.

Nel terzo set torna Eckl per Modestino. L’Itas Ceccarelli Group scatta in modo positivo dai blocchi (4-6), però Montecchio non tarda a mettere il naso avanti (8-7). Un muro di Rossetto vale l’11 pari, ma le venete ridanno uno strattone (15-12). Coach Gazzotti toglie Ghibaudo ed inserisce la classe 2004 Picco per un solo scambio (vincente tra l’altro). L’Itas Ceccarelli Group prova a stare in scia (16-15). Sul 17-16 ritorna Modestino per Eckl e la campana mura per la parità a quota 17. Capitan Pascucci riporta davanti le sue compagne (18-19). Altro break Montecchio (20-19), ma dall’altra parte della rete c’è Milana: 20-21. Time-out veneto, in uscita dal minuto sospensione c’è Cortella per capitan Pascucci al servizio. Montecchio non molla di un centimetro (23-21, 24-23). Neanche Milana: 24 pari. Si va ai vantaggi, come nel primo set. Sul 25 pari torna Pascucci per Cortella. La capitana forza sia il 25-26 che il 26-27, poi ha la palla del 2-1, però Montecchio difende benissimo. Arrivano altri set-point friulani a cui fanno da contraltare i cambi palla veneti. Il punto decisivo (29-31) è un muro di Rossetto che vale il 2-1, l’Itas Ceccarelli Group non molla.

Nel quarto parziale l’Itas Ceccarelli Group sfrutta l’onda lunga del terzo set. Martignacco va sul 4-7 che poi diventa 5-11 col turno in battuta di Milana. Sul 9-11 entra Eckl per Mazzoleni, ma l’attenzione resta alta nelle file friulane. Il turno in battuta di capitan Pascucci favorisce l’11-17. Montecchio prova a rifarsi sotto (15-18, 17-20), ma c’è Modestino che mura di tutto e di più. Col cuore, l’Itas Ceccarelli Group (che sfrutta pure un punto a muro dell’altra 2004 Sangoi) vince 19-25 e porta la contesa al tie-break.

L’alba del quinto set favorisce nuovamente Martignacco (4-6). Dal potenziale 4-7, però, l’Itas Ceccarelli Group subisce un break di 6-0 che permette a Montecchio di salire sul 10-6, mentre Gazzotti toglie Mazzoleni per Eckl come nel parziale precedente. Di fatto un calo di concentrazione impedisce alla Libertas di portare a casa due punti, sfiorando una rimonta che sarebbe stata clamorosa come nel derby di Santo Stefano. Non bastano i ritorni di Mazzoleni per Eckl e di Cortella per Pascucci per stare a contatto (13-10). Le venete conquistano il tie-break per 15-12, festeggiando il 3-2. “Il quinto set non ci sorride ancora – ha spiegato il presidente Fulvio Bulfoni -, peccato. Sulla carta anche un punto solo sarebbe stato tanto, invece la partita ha detto che la posta in palio era alla nostra portata. È la conferma che la squadra è in continua crescita e questo punto ci fa guardare con fiducia a un posto nei play-off”. Il tabellino del match:

IPAG MONTECCHIO-LIBERTAS MARTIGNACCO 3-2 (35-33, 25-19, 29-31, 19-25, 15-12)

IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO: Orlandi 3, Fiorio 19, Muraro 0, Mistretta (L), Bartolucci 0, Mazzon 20, Brandi 6, Bortoli 3, Meli 12, Jeremic 20. Ne. Frigerio, Magazza. All. Amadio

ITAS CECCARELLI GROUP MARTIGNACCO: Modestino 15, Ghibaudo 2, Milana 26, Picco 0, Rossetto 21, Cortella 2, Pascucci 15, Mazzoleni 9, Tellone (L), Eckl 2. Ne. Zorzetto, Sangoi. All. Gazzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Martignacco sfiora la rimonta con Montecchio e porta a casa un buon punto

UdineToday è in caricamento