Udinese: ultimi botti del mercato di gennaio. Coda e Fabbrini addio?

Mancano pochi giorni alla fine del calciomercato invernale. Pochi colpi in uscita, nessuno in entrata. Ancora da definire gli ultimi acquisti e cessioni

Dopo un mercato estivo altamente deludente per i tifosi bianconeri, rivelatosi non all'altezza di una squadra in Champions, anche il mercato di gennaio rischia di essere ricordato più per le cessioni che per gli acquisti. Archiviati i vari Barreto, Armero e Willians, sono arrivati Merkel (mai utilizzato da quando è a Udine) e Campos Toro (già di proprietà Pozzo, prima di essere ceduto al Siena e ricomprato solo cinque mesi dopo). A questi si aggiunge la metà di Alhassan, terzino sinistro rimasto fino a fine stagione a Novara. Ben poco, ma la famiglia Pozzo aveva avvisato tutti. Senza più nessuna competizione oltre al campionato, la rosa andava ridotta. E infatti le cessioni illustri non sono finite.

Con la valigia in mano sono pronti a partire Andrea Coda e Diego Fabbrini. Il difensore centrale è stato richiesto dal Parma per sostituire Zaccardo, ed è deciso a porre fine all'esperienza in bianconero iniziata nel 2006. Per il trequartista la questione è diversa. Fabbrini, per voce del suo agente, si è messo sul mercato già dall'inizio del mese, probabilmente aspettandosi numerose offerte. Offerte che non sono arrivate. Solo Chievo, Sampdoria e Palermo hanno dimostrato interesse, subito svanito quando hanno saputo la richiesta dell'Udinese: prestito secco di sei mesi. A nessuno piace far crescere i giovani di altre squadre, pagando pure. A nessuno, tranne al Pescara, che dopo il pesante 6 a 0 subito contro la Sampdoria sarebbe disposto a sottostare alle pretese della società friulana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In entrata nessun colpaccio all'orizzonte. Si puntano tanti giovani di prospettiva, e nessun italiano. Il primo nome sui taccuini bianconeri è quello di Alan Ruiz, per cui l'Udinese ha presentato un'offerta di 4 milioni al San Lorenzo. Da vedere se la squadra argentina accetterà. Il secondo giocatore seguito è Ricardo (il nome per intero è Ricardo Domingos Barbosa Pereira), portoghese del Vitoria Guimaraes. Classe '93, è un esterno sinistro che farebbe comodo in un ruolo dove c'è il solo Pasquale. L'ultimo nome è quello di Jonathan Rossini, già passato a Udine senza incidere. Attualmente il cartellino è a metà con la Sampdoria, ma chissà....

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • Passeggiate facili e bellissime in Friuli, tra natura e storia

  • L'eccezione che conferma la regola: a Udine c'è un albergo costretto a mandare via i clienti

  • Appalti truccati, arrestato il sindaco di Premariacco Roberto Trentin

  • Pizza senza lievito, tavolini vista roggia e piatti a base di pesce: nuovo locale a Udine

  • Occhi al cielo stasera per la Stazione spaziale internazionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento