menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Guidolin

Francesco Guidolin

Udinese: Guidolin "Cerchiamo di fare più punti possibili, senza guardare all'Europa"

Nella conferenza stampa pre-partita, Francesco Guidolin analizza il momento di forma dei suoi, parlando anche di Luis Muriel e degli avversari, privi della stella Alessandro Diamanti

Nono posto in campionato, a quattro lunghezze dal Catania ottavo. Salvezza raggiunta con largo anticipo, ed Europa ancora possibile. E' un'ottima posizione quella dell'Udinese, anche secondo il mister, Francesco Guidolin. "E' una bella posizione, lo ribadisco. Sento parlare di ottimi campionati per squadre che sono dietro a noi. Non ce l'ho col Catania, solo che è la squadra poco più avanti di noi. Cerchiamo di fare più punti possibili, senza guardare all'Europa. Se ti trovi a sei/sette punti adesso e magari scendi ancora non ha senso parlare di Europa, ma di classifica. Nel caso in cui la situazione cambiasse ragioneremmo diversamente."

Prossimo avversario è il Bologna, di Stefano Pioli, che Guidolin conosce bene. "Hanno un buon organico con un ottimo allenatore. Probabilmente ha raccolto meno di quanto meritasse, ma nell'ultimo mese ha fatto faville. Ha risolto la pratica salvezza nel giro di un mese. Hanno qualità, organizzazione, giocatori di talento ed esperienza come Gilardino, Diamanti e Perez e giovani interessanti." Ma proprio Diamanti non ci sarà, squalificato. "Pioli sa cambiare sistema e per un allenatore è una grande qualità. Fino a un po' di anni fa era impensabile cambiare schieramento da partita a partita o addirittura nella stessa, ora è una realtà."

Una problematica che alcuni hanno sollevato riguarda i tiri e le reti da fuori area, specialità in cui sicuramente l'Udinese non è prima della classe. "Ci sono vari motivi. Intanto devi avere giocatori che hanno il tiro da fuori. Non credo che a Pogba abbiano insegnato come si tira da fuori. Vedo pochi gol da fuori area in tutte le squadre però, non credo dipenda dall'aspetto tattico. Sicuramente dobbiamo lavorarci sopra."

Tra le file dei rossoblu, sono molti gli ex e i giocatori di proprietà bianconera. Uno su tutti, il difensore Naldo. "Ho un'idea molto positiva di lui. Ora però è con un mio collega che stimo molto ed è lui che deve valutare se sta crescendo e imparando. Per come si è presentato qui a Udine ha dimostrato che su di lui si può puntare. Se dovessi metterlo in campo lo vedrei meglio sul centro destra."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento