menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Danilo

Danilo

Lazio - Udinese 0:1 | I bianconeri vincono e salgono al terzo posto

Basta un gol di Thereau per domare i biancocelesti di Pioli e Lotito. Gli avversari attaccano ma un po' per imprecisione e un po' per interventi di Orestis Karnezis non riescono a riportare la partita in parità. Ora l'Udinese è terza a nove punti, dietro solo a Juventus e Roma. Preoccupazione per Badu (svenuto dopo un contrasto) e per Muriel, uscito nel primo tempo

Prosegue l'incredibile cavalcata dell'Udinese di Stramaccioni, che conquista sei punti in due partite contro Napoli e Lazio. E come con i partenopei, basta un gol per trionfare. Questa volta però la rete arriva nel primo tempo, e viene siglata dall'attaccante Thereau, abilissimo a finalizzare un'azione corale di Widmer e Badu. Nel primo tempo l'Udinese ha anche grossi problemi dal punto di vista fisico, perchè prima Badu, dopo un durissimo contrasto, crolla a terra privo di conoscenza e rimane svenuto per qualche istante prima di uscire dal terreno di gioco e poi stoicamente rientrare. Poi Muriel è costretto ad uscire dal campo per una brutta botta alle costole, e la prognosi si saprà nei prossimi giorni. Ma ci sarà tempo per riflettere, ora non c'è che da festeggiare.

Stramaccioni conferma l'undici vittorioso con la Lazio, lasciando però in panchina Di Natale e Fernandes schierando in campo Thereau e Muriel. La prima parte della frazione è molto equilibrata, con una azione importante per parte. Prima Felipe Anderson impensierisce la difesa bianconera, poi Muriel si scontra con Marchetti e cerca di segnare a porta vuota, ma il pallone viene allontanato sulla linea da Novaretti. Poco dopo arriva il gol, con Widmer che serve centralmente Thereau solo davanti a Marchetti e bravo a non sbagliare. L'Udinese si rende ancora pericolosa prima della fine del tempo, mentre la Lazio soffre.

LAZIO-UDINESE 0:1 LE PAGELLE

Nel secondo tempo i biancocelesti inseriscono Djordjevic per dare più peso allo sterile attacco. Ma l'avvio è ancora di marca bianconera, con Kone che rischia di segnare. Ma la Lazio è un diesel, parte piano ma quando parte spinge. E lo fa pericolosamente, soprattutto con il neo entrato Keita, ma Karnezis è bravissimo in ogni occasione. Finisce così, tra i fischi dell'Olimpico e la gioia dei bianconeri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento