E' il giorno del Kaiser: chi vince sullo Zoncolan diventa leggenda

Da sempre è considerata la pendenza più dura d'Europa. Sardo: "E' una di quelle salite che ti costringono a dare tutto"

Fotografie di Carlo Michelizza

Il famoso monte carnico ha segnato alcune delle sfide in salita più indelebili nella storia della maglia rosa. Lo Zoncolan, con i suoi spalti naturali, ospiterà oggi decine di migliai di tifosi e appassionati. Si tratta a tutti gli effetti di uno degli eventi più attesi nel mondo del ciclismo. "Se penso allo Zoncolan, mi viene in mente la parola leggenda. Perché quella che affronteremo domani è una salita da leggenda: chi vince su quella cima entra nella leggenda del Giro d'Italia". Così Fabio Aru, alla vigilia dell'attesa tappa che si concluderà sul Monte Zoncolan. "Pensando a questo - ha affermato il corridore sardo della Uae Emirates - ho ancora più stimoli che mi inducono a dare tutto: domani voglio offrire una bella prestazione. Sarà un test importante per tutti gli uomini di classifica. Su quelle pendenze, infatti, non ci si può certo nascondere".

I numeri di oggi

166 i corridori alla partenza da San Vito al Tagliamento; 200 giornalisti e media presenti per la tappa odierna; 100 giornalisti e media stranieri; 60 i mezzi della carovana del giro; 60 i volontari della protezione civile presenti a San Vito al Tagliamento a supporto delle Forze dell'ordine a presidio dei varchi di ingresso della zona rossa; 200 i volontari della Protezione civile regionale lungo il percorso da San Vito al Tagliamento a Ovaro; 60 volontari della Protezione civile regionale agli accessi di Sutrio, Ovaro e Ravascletto; 350 volontari della Protezione civile a presidio dell'arrivo impegnati nel cordone di sicurezza; 60 gli Alpini della Julia in supporto alla Protezione civile
regionale per il cordone di sicurezza all'arrivo; 150 i mezzi della Protezione civile regionale impegnati nella tappa; 10mila le ore complessive di lavoro dei volontari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia;
1500 le persone che ruotano attorno alla carovana del Giro che soggiorneranno nelle strutture ricettive della zona; 10mila i metri della scalata dell'ultimo tratto della tappa che portano sulla vetta; 1203 i metri di dislivello dell'ultimo tratto della tappa; 29 i Comuni attraversati dai corridori durante la tappa; 5 i gran premi della montagna della tappa, di cui tre di terza categoria, uno di seconda categoria e uno di prima categoria; 5 le edizioni precedenti della scalata allo Zoncolan.

Come raggiungere il Kaiser scalato dal Giro 2018

Oggi si correrà la San Vito al Tagliamento-Monte Zoncolan la 14 tappa del Giro. L'arrivo è previsto in cima al “Kaiser della Carnia” fra le 17 e le 17.30. In occasione dell’arrivo sullo Zoncolan, ecco le informazioni per raggiungere il “Kaiser” e seguire la carovana rosa. A chi si recherà  sui monti, gli organizzatori raccomandano di essere prudenti e rispettare l’ambiente. Il monte sarà raggiungibile da Sutrio e Ovaro, ma con limitazioni al traffico, e la possibilità di raggiungere i passi e le vette con bus navetta e funivia. Anche il traffico in prossimità di Sauris e del Passo Pura subirà limitazioni. La Protezione civile sarà impegnata su tutti i fronti.

Il collegamento delle ore 12.40

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • I luoghi di Friuli Doc 2019: le mappe con tutte le informazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento