rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Apu Oww

L'Apu chiude il discorso play, preso il giovane talento Palumbo

Il giocatore romano ha giocato l'ultima stagione con Forlì

L’Apu Old Wild West Udine sistema anche la posizione di play. A giocarsi lo spazio pensate con Keshun Sherrill sarà il giovane Mattia Palumbo.

Lo storico

Nato il 23 settembre 2000 a Roma, può giocare anche da guardia. È alto 198 centimetri – per 95 chilogrammi – ed è uno dei giovani talenti più ricercati di tutto il panorama nazionale. Cresciuto cestisticamente nelle giovanili della Stella Azzurra, società con la quale nel 2014 e nel 2015 ha conquistato due scudetti Under 15, ha esordito nel campionato di Serie B con la formazione romana. Tra il 2017 e il 2020 ha vestito la casacca di Blu Basket Treviglio in Serie A2, dove ha visto aumentare minutaggio e media punti: nella stagione 2019-2020 ha realizzato 9 punti di media in 27 minuti. Nell’estate del 2020 è stato ingaggiato dalla Fortitudo Bologna, con la quale ha disputato nove partite in Serie A1, viaggiando 3.7 punti e 3 rimbalzi di media prima di essere girato alla Givova Scafati in A2. Nell’ultima stagione Mattia ha vestito la casacca dell’Unieuro Forlì nel Girone Rosso, realizzando quasi 10 punti e catturando 6.8 rimbalzi di media, tirando con il 53% da due e il 43% da tre.
Tra il 2015 ed il 2016, ha collezionato 18 presenze in azzurro con la Nazionale Under 16. Nel 2017 è stato uno dei protagonisti agli Europei Under 18 e nel 2018 ha vinto la medaglia di Bronzo al Torneo “Albert Schweitzer” di Mannheim, siglando ben 32 punti nella vittoria contro la Russia. Agli Europei Under 20 del 2019 ha registrato, invece, 6 punti e 4.6 rimbalzi di media in 16 minuti, tirando con il 42% da tre. Inoltre è stato capitano dell’Under 23 sperimentale, impegnata nei giorni scorsi a Toronto (in Canada) per il Global Jam. Palumbo ha firmato un contratto biennale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Apu chiude il discorso play, preso il giovane talento Palumbo

UdineToday è in caricamento