rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport Rizzi / Piazzale Repubblica Argentina

Esordio col botto per la Gsa, c'è la Fortitudo. Il nostro punto sul mercato

Il campionato inizia con la principale candidata alla vittoria finale. Derby con Trieste il 29 dicembre. Le nostre proiezioni su bianconeri e avversarie

La Fortitudo, battuta due su due l'anno passato, è la prima avversaria dell'Apu Gsa per il prossimo campionato. Niente male come battesimo per il "Carnera", finalmente di nuovo casa della pallacanestro cittadina. 

“È la somma che fa il totale” (Totò).

Siamo sconfinati ammiratori del grande comico napoletano, ma nello sport di squadra è un detto che non vale. Il valore effettivo di un gruppo non equivale quasi mai alla somma algebrica del talento  dei suoi componenti. A rendere (fortunatamente) imprevedibile il risultato finale intervengono vari fattori quali  la gestione tecnica, la compatibilità di gioco e umana di giocatori e staff, le condizioni societarie ed ambientali, gli aspetti motivazionali, e altro ancora. Doverosa premessa per poterci sbilanciare in un pronostico sulla Gsa Apu e sul prossimo campionato di A2 Est. Udine ha chiuso il proprio roster in tempi decisamente brevi rispetto a tutte le altre squadre del girone. Una scelta della società, riteniamo, che ha consegnato con largo anticipo al coach Lino Lardo un gruppo che sembra adatto alla sua pallacanestro “di sistema”.

apu.gsa-5

Il roster

Il mercato-blitz ha rivoluzionato il quintetto base, confermando invece buona parte della panchina del campionato scorso. I nuovi sono :

  • Francesco Pellegrino, probabile centro titolare,  2,10, 26 anni, reduce da un buon campionato a Ferrara (media di 10 punti e 6 rimbalzi in 27 minuti di gioco)  ma di proprietà di Sassari che ha scelto di darlo ancora in prestito in A2. Giocatore potenzialmente in crescita, dotato di stazza fisica e discreta tecnica. 
  • Tommaso Raspino, probabile n.3 titolare, 1,96, 28 anni, viene da Piacenza dove ha prodotto quasi 11 punti a partita stando in campo 30 minuti a gara. Esperto, ha girato molte squadre nella sua carriera, è il classico giocatore di squadra.  Buon tiratore e difensore ma – stranamente-  con basse percentuali dalla lunetta.
  • Andrea Benevelli, probabile ala forte titolare,  2,02, 32 anni. Proveniente da Jesi, dove giocava 29 minuti a partita con 12 punti di media. Giocatore di lungo corso nella categoria, la specialità della casa è il tiro da 3 punti, in particolare sugli scarichi dei compagni.   
  • Chris Mortellaro, centro di 2,08, 35 anni, nel campionato 16/17 ha giocato per 38 gare a Chieti, producendo mediamente 12 punti e 9 rimbalzi a gara. Giramondo del basket, giocatore di sostanza, sarà, con il giovane Diop,  il  back-up di Pellegrino.  
  • TJ Price, guardia USA di 24 anni, 1,95. Atleta che vanta ottimi numeri  nell’ultimo campionato giocato nella Lega di sviluppo NBA. Il secondo straniero  della GSA è atleta di grande energia e dovrà elevare la qualità offensiva della squadra. C’e’ giustamente molta fiducia nei suoi confronti ma capiremo di più vedendolo giocare.
  • Sono rimasti  Michele Ferrari, all around di grande utilità, Mauro Pinton, cambio delle guardie titolari, tiratore seriale più che cucitore di gioco, Vittorio Nobile, atteso ad un salto di qualità nel ruolo di play, e Ousmane Diop, ala pivot di prospettiva ma già capace di buone performance.

Oltre ovviamente a Rain Veideman, il grande equilibratore dello scorso anno. Non un fenomeno, ma giocatore intelligente e con grandi motivazioni. Può ricoprire proficuamente i 3 spot di esterno ed è capace di trasformarsi da protagonista a uomo di squadra a seconda delle situazioni di gioco.  

A nostro parere per poter ambire ad un campionato di livello saranno necessari innanzitutto un proficuo lavoro da parte dello staff tecnico per assemblare la nuova squadra e un buon feeling tra i due stranieri. La squadra è stata costruita a trazione posteriore, seguendo una tendenza tecnica sempre più diffusa, ed essi avranno molto la palla in mano durante la gara. Anche una partenza positiva sarebbe importante  - vincere aiuta a vincere, si sa -  per creare autostima nella squadra ed accendere la tifoseria.  

Il nostro attuale ranking del campionato  

Prima fascia : Fortitudo Bologna, Treviso, Trieste e Verona ( più Cremona, se non verrà ripescata in A1)

Seconda fascia :  Ravenna, Udine, Montegranaro, Mantova, Ferrara e Forlì

Terza fascia : Piacenza, Imola, Orzinuovi, Jesi e Roseto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esordio col botto per la Gsa, c'è la Fortitudo. Il nostro punto sul mercato

UdineToday è in caricamento