Banco Alimentare, per Bini è un esempio di solidarietà

L'assessore alle Attività produttive, in visita alla sede dell'associazione Banco Alimentare del Friuli Venezia Giulia, plaude l'iniziativa e la sua generosità

"Il Banco Alimentare è la dimostrazione di ciò che significa adoperarsi per il prossimo: cresciuto negli anni grazie al lavoro di molti volontari, esso esprime nel modo più genuino la generosità della nostra comunità". Queste le parole dell'assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, in visita alla sede dell'associazione Banco Alimentare regionale.

La realtà

Il Banco Alimentare è attivo da 30 anni nella raccolta e nella distribuzione di generi alimentari. Alimenti provenienti da eccedenze della produzione agricola, dell'industria alimentare e della grande distribuzione. Il Banco Alimentare, inoltre, tratta quei prodotti non commerciabili per difetti estetici o di imballaggio, ma che comunque risultano essere perfettamente integri all'interno, quindi commestibili.

I numeri

Su tutto il territorio nazionale, la rete del Banco Alimentare, nel solo 2018, ha distribuito circa 90mila tonnellate di cibo, destinato poi a oltre 7.500 strutture. La raccolta ha aiutato circa 1,5 milioni di persone. Per quanto riguarda i dati regionali, invece, il cibo raccolto si attesta a 2,9 tonnellate, di cui 593 di cibo fresco. "Numeri che parlano da soli - ha concluso Bini - a rappresentare plasticamente un'ulteriore eccellenza del Friuli Venezia Giulia: quella legata alla solidarietà di un popolo pronto a sacrificarsi a vantaggio delle persone meno fortunate".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
UdineToday è in caricamento