Cosa vuol dire Impatto Ambientale? Ce lo spiega la Regione FVG

Il sito dell'ente friulano è ricco di consigli, progetti e spiegazioni. Vediamo cosa si intende con la dicitura Impatto Ambientale e il perché sia obbligatoria la sua valutazione.

Sentiamo spesso parlare di impatto ambientale, a volte anche in contesti alquanto assurdi. Ma cosa vuole dire veramente questa definizione? Lo scopriamo attraverso un decalogo dal sito della regione Friuli Venezia Giulia.

Il portale della Regione FVG ci spiega che: per Impatto Ambientale si intende l’insieme degli effetti diretti, indiretti, secondari, permanenti e temporanei negativi, ma anche positivi, che vengono indotti da un insieme o da singoli interventi sull’ambiente.

Questo per quanto riguarda il significato di Impatto Ambientale, ma come si fa per darne una valutazione? Sempre il sito dell'Ente illustra che per valutazione si intende la procedura con la quale si verifica la compatibilità tra l’opera e l’ambiente sul quale viene a sorgere. Lo Studio del caso viene effettuato attraverso la compilazione di un documento tecnico che il committente di un’opera deve predisporre per esser valutato nell’insieme della procedure di VIA (Valutazione d’impatto ambientale), come predisposto da una legge del 1990.

Lo scopo fondamentale di tutta la procedura è quello di proteggere e migliorare la qualità della vita, mantenendo integro il livello di riproduttività dei vari ecosistemi e risorse, affinché si riescano a salvaguardare il più possibile le biodiversità, floreali e faunistiche, presenti sui singoli territori.  L’impatto ambientale con cui gli effetti dell’uomo incidono in maniera a volte devastante  su suolo, acqua e clima sono deleteri non solo per la biodiversità ma anche per il patrimonio storico-culturale-economico di cui la nostra Regione, come l’intera penisola, è riccicchissimo, e che per tanto va tutelato in qualsiasi modo.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
UdineToday è in caricamento