rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
locale vegano / Centro / Via della Prefettura, 16

Svolta vegana e bio in centro: la nuova vita del Caffè Tomaso

Cambia la gestione del ristorante in via Prefettura: da fine gennaio, chef Sabina Joksimović proporrà il suo menù vegetariano e a km 0

Vita nuova al Caffè Tomaso, in via della Prefettura a Udine: dallo scorso 26 gennaio è cambiata la gestione del locale che, fino a poco fa offriva una cucina tradizionale, con pietanze a base di carne e pesce. Sarà una cucina vegana e vegetariana quella proposta da chef Sabina Joksimovi? che, dal ristorante Villa Tissano di Santa Maria la Longa, ha accettato la proposta di spostarsi in centro città portando con sè tutte le sue innovative e ricercate ricette.

sabina-2

«Sono vegetariana da 14 anni e amo soprattutto lavorare con prodotti di prima scelta e possibilmente del territorio», ci racconta Joksimovi? . Ecco perché il suo menù sarà sì composto da piatti vegani e vegetariani, ma che lei preferisce definire "sostenibili e biologici". Le verdure vengono tutte da produttori locali e, soprattutto, vengono utilizzate praticamente integralmente. «Mi piace non sprecare nulla dei prodotti che utilizzo - ci racconta - e quindi quelli che normalmente sarebbero definiti "scarti" io li uso polverizzandoli, per insaporire, senza sprecare nulla». Chef 32enne di origine serba, Sabina ha già una grande esperienza: prima di arrivare al Caffè Tomaso, come detto, lavorava a Villa Tissano dove continua a dare una mano, ma prima ancora ha fatto diverse esperienze, anche stellate, in giro per l'Italia. «Mi ha fermata solo il covid», ci racconta con il sorriso. Tra le proposte di questo periodo, ad esempio, tortino di bulgur e cavolfiore con chips di riso e semi di lino, ma anche raviolo con broccoli e nocciole, polvere di frutti di bosco e brodo aromatizzato al lemongrass oppure millefoglie di topinambur, crema di anacardi e ribes. Insomma, grande varietà di ingredienti per piatti decisamente originali. Il tutto nel solito ambiente colorato e accogliente che affaccia sui giardini Ricasoli da un lato e su via della Prefettura dall'altro. 

esterno tavoli-2

Al suo fianco, per una gestione serbo-polacca all'insegna del melting pot culinario in città, ancora il sempre sorridente Thomas che gli udinesi hanno imparato a conoscere in questi anni. Il ristorante, che si chiamerà sempre Caffè Tomaso, sarà aperto tutti i giorni a pranzo e cena con turno di riposo domenica. 

ridono-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svolta vegana e bio in centro: la nuova vita del Caffè Tomaso

UdineToday è in caricamento